cerca CERCA
Martedì 07 Febbraio 2023
Aggiornato: 14:47
Temi caldi

Malattie rare: guarisce da 70 tumori in 12 settimane

26 febbraio 2014 | 13.42
LETTURA: 2 minuti

Roma, 26 feb. (Adnkronos Salute) - Ian Brooks, 47 anni, meccanico di Bolton, nella contea della Greater Manchester sarebbe guarito in appena 12 settimane da un linfoma a grandi cellule anaplastico, rara forma di linfoma non Hodgkin (Lnh) che aveva favorito la proliferazione di 70 tumori nel suo corpo. I medici del Christie Hospital di Manchester gli avevano dato solo poche settimane di vita e non sapevano più come aiutarlo. Incredibilmente, però, Brooks è oggi in via di guarigione dopo essere stato il primo paziente al di fuori degli Stati Uniti a essere sottoposto a una cura antitumorale pionieristica: Brentuximab vedotin, un anticorpo monoclonale farmaco coniugato, che nel caso di Ian Brooks ha comportato notevoli miglioramenti, come si legge sulla stampa britannica.

La prima diagnosi Brooks l'ha avuta nel 2001 e, dopo una iniziale risposta positiva ai farmaci nel 2008, il cancro si è ripresentato e la situazione è peggiorata. L'uomo si è sottoposto a un trapianto di cellule staminali, ma senza alcun risultato. E' stato allora che, con una speranza di vita di appena qualche settimana, ha deciso di partecipare ai test clinici sul Brentuximab vedotin. "Sapevo di aver bisogno di qualcosa di molto radicale per sperare di sopravvivere", ha dichiarato Brooks al Daily Mail. I primi miglioramenti si sono visti dopo appena 24 ore dall'inizio della somministrazione del farmaco. Dopo 12 settimane di trattamento il corpo di Brooks si è liberato dei tumori e ora i sanitari aprono alla possibilità di una "completa remissione" del paziente. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza