cerca CERCA
Domenica 27 Novembre 2022
Aggiornato: 18:53
Temi caldi

Maltempo sull'Italia, forte ondata e rischio eventi estremi: meteo della settimana

08 ottobre 2022 | 06.48
LETTURA: 2 minuti

iLMeteo.it: "Un pericoloso ciclone destinato a provocare sul nostro Paese temporali e piogge battenti"

alternate text

E' in arrivo una forte ondata di maltempo che investirà parte dell'Italia nel corso della prossima settimana, già da lunedì 10 ottobre. E' quanto indicano gli esperti del sito www.iLMeteo.it, spiegando che "la causa è da ricercarsi nel sopraggiungere di un pericoloso ciclone destinato a provocare sul nostro Paese temporali e piogge battenti. E non finisce qui: dando uno sguardo sul medio e lungo periodo possiamo dire che il peggio è atteso dopo, diciamo intorno alla metà del mese".

Leggi anche

"Attenzione comunque già all'avvio della prossima settimana quando, da Lunedì 10 Ottobre, un Ciclone Mediterraneo si approfondirà sul basso Tirreno innescando rovesci, anche sotto forma di nubifragio e violente raffiche di vento - avvertono gli esperti - Il vortice verrà di fatto bloccato dall'alta pressione, sia ad est, sia a nord, rimanendo così sostanzialmente intrappolato, stazionario e attivo per diverso tempo sulle medesime zone. Il pericolo più grosso con questo tipo di configurazioni riguarda proprio la stazionarietà dei fenomeni temporaleschi che potrebbero insistere tante ore sulle stesse zone, provocando nei casi più estremi delle alluvioni lampo".

Inoltre, "a causa del movimento antiorario delle correnti, il vortice richiamerà a sé aria molto calda dai quadranti meridionali che, dopo aver attraversato il mare e caricatasi di umidità, fornirà un surplus di carburante (energia potenziale) per eventi meteo estremi. Quella che si attende è una configurazione ad alto rischio: localmente, pensate, potrebbero anche cadere fino ad oltre 100/200 l/mq di pioggia in pochissimo tempo, ovvero l'equivalente delle precipitazioni attese in tutto il mese".

"Secondo gli ultimi aggiornamenti le aree da tenere sotto osservazione saranno inizialmente le due Isole Maggiori, il Lazio, la Campania, la Calabria e a seguire anche Basilicata e Puglia. Il peggioramento insisterà su queste zone - spiegano gli esperti - alternato a qualche pausa più asciutta e anche soleggiata, almeno fino a Giovedì 13 con la possibilità ancora di forti rovesci temporaleschi. Sul resto dell'Italia, invece, le condizioni meteo sono previste più stabili e soleggiate grazie ad una temporanea protezione dell'alta pressione".

Ma "attenzione - concludono - le ultime mappe dei principali modelli meteorologici internazionali portano altre novità: un nuovo fronte instabile potrebbe impattare sul nostro Paese, partendo questa volta dalle regioni del Nord, durante il weekend del 15/16 Ottobre. Di questo comunque avremo tuttavia modo di riparlare nei nostri prossimi aggiornamenti".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza