cerca CERCA
Domenica 17 Gennaio 2021
Aggiornato: 19:59

Massimo Ghini: ''Renzi uomo ucciso da sua megalomania, intervenga Capo dello Stato''

14 gennaio 2021 | 14.56
LETTURA: 3 minuti

''M5S? E' armata brancaleone che non ha mai voluto istituirsi come Partito''

alternate text
Roma, 14 gen. (Adnkronos)

(di Alisa Toaff)

"Ancora una volta assistiamo a un Governo che viene fatto saltare nella solita maniera antica, desueta e quasi medioevale. Quello che ha fatto Renzi è una disamina anche intelligente rispetto al Recovery Found ma fatta da un uomo ucciso dalla sua megalomania. Il potere logora chi ce l'ha, Renzi è un giovanotto che ha avuto il paese in mano, ci sarà qualcosa che ha sbagliato o è sempre colpa nostra?''. E' quanto sottolinea Massimo Ghini all'Adnkronos sulla decisione del leader di Italia Viva di ritirare i ministri del suo partito dal Governo. "Zingaretti ha perfettamente ragione quando dice che scatenare una crisi di Governo in piena pandemia è un gravissimo errore -continua- Se ancora una volta la sinistra si suicida come è storicamente provato dal 1921 e cioè da quando è nato il Partito Comunista e la sua propensione è sempre quella di dire: 'Io sono più bravo di te, io sono più intelligente di te' credo che mi allontanerò definitivamente dalla politica. Di fronte a tanta idiozia mi sono stancato di continuare a combattere con questa militanza di sinistra che mi porto dietro da sempre, mio padre era partigiano. Preferisco occuparmi di altre cose che sono più importanti e che già faccio''. Ma Ghini tiene a precisare: "Non mi associate però ai 5 Stelle, sono un'armata brancaleone che non ha voluto istituirsi come Partito nemmeno di fronte a delle responsabilità come quelle di essere al Governo di un paese. Siamo ancora a giocare con gente come Di Battista che ogni tanto fa due o tre viaggi e ci racconta due o tre stron...! Quando il Pd si è alleato con i 5 Stelle ho dovuto accettare questa cosa come si accetta una medicina amara perché non c'era alternativa''.

"L'unica scelta saggia che hanno fatto (il Movimento 5 Stelle, ndr) è stata quella di chiamare un avvocato (Conte, ndr) che usa, come tutti gli avvocati, come battuta finale sempre la frase: 'lasciami finire', e questo mi sta anche bene ma lo hanno fatto perché non c'avevano nessuno in grado di mettersi al comando del paese! Questa insicurezza e questa paura continua mi preoccupa -prosegue Ghini- Di quello che stanno facendo loro (i politici, ndr) non me ne frega più niente, non si può arrivare a questo punto. Ho 4 figli è come tutti gli italiani, in questo momento, quello che mi assilla è il loro futuro, il Coronavirus e i vaccini. La sinistra -incalza- è storico che faccia degli errori, tra di noi c'è sempre chi è più a sinistra di te. Questa fregnaccia ha permesso di dare lavoro e pane a persone che altrimenti finivano al bar a farsi una birretta: i primi sono quelli della Lega e a scendere tutti gli altri, compreso i nostri (la sinistra, ndr)''.

Andare ora alle elezioni? "Ora è impensabile -dice Ghini- si avvicina il semestre bianco e quindi non si potrà votare prima di maggio-giugno, cioè nel momento più importante per tutti noi cioè la vaccinazione, ma scherziamo? -chiede- Mattarella è l'unico che può risolvere questa situazione come fece Napolitano che all'epoca salvò il paese. Viviamo in una Nazione che ha un tasso di maleducazione e di ignoranza che è sostanziale, esiste carica che è istituzionale e che ha questo tipo di responsabilità, questa carica si assuma la responsabilità di farli chiacchierare. Il presidente della Repubblica deve prendere in mano la situazione, quello che spero -conclude ironico- è che qualcuno offra un lavoro a Renzi perché se si va alle elezioni adesso, se va bene, prende lo 0,3% di voti''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza