cerca CERCA
Giovedì 02 Febbraio 2023
Aggiornato: 03:05
Temi caldi

Mattarella: Questione migranti è globale, serve impegno Ue e dialogo con Africa

02 dicembre 2022 | 10.52
LETTURA: 2 minuti

Il Capo dello Stato apre a Roma l'ottava edizione dei 'Dialoghi mediterranei'. In gioco la stabilità dell'Europa e del Mediterraneo, rispettare la vita e la dignità degli esseri umani.

alternate text

La gestione dei flussi migratori è "questione decisiva e globale" che richiede un "impegno comune" dei Paesi dell'Unione europea, confrontandosi con quelli africani, a cominciare dalla Libia. Nuovo appello del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per un approccio alla questione migrazione che eviti radicali contrapposizioni, ma passi attraverso il confronto e il dialogo. L'occasione è l'apertura dell'ottava edizione dei 'Dialoghi mediterranei', organizzati oggi e domani a Roma dall'Ispi (Istituto per gli studi di politica internazionale).

"La crescita dei Paesi posti sulle rive del Mediterraneo -ricorda il Capo dello Stato- passa anche per una comune e lungimirante gestione dei flussi migratori che impoveriscono i Paesi di origine di energie utili allo sviluppo delle loro comunità. Si tratta di una questione decisiva e globale -come ben sa l’Organizzazione internazionale delle migrazioni- legata a dinamiche demografiche e d’interconnessione mondiale che appare vano pensare possa eclissarsi e che dobbiamo, invece, in una logica di comune interesse, impegnarci a gestire".

"Anche su questo terreno -è l'esortazione di Mattarella- diplomazia, istituzioni nazionali ed internazionali, a cominciare dall’Unione europea, sono chiamate a un impegno comune fra loro e con quei Paesi -penso alla difficile situazione che continua ad attraversare la Libia- più esposti a questo fenomeno. Anche in questo caso sono in gioco la vita, il destino e la dignità degli esseri umani. È questione cruciale per la stabilità e per la prosperità dell’Unione europea e per la stabilità e la prosperità del nostro vicinato meridionale".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza