cerca CERCA
Martedì 27 Luglio 2021
Aggiornato: 16:05
Temi caldi

Messico, 85 anni fa violentissimo 'terremoto-tsunami'

08 settembre 2017 | 10.29
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(dal sito del 'Servizio sismologico nazionale' messicano)

Il terremoto di magnitudo 8.2 della scala Richter che ha colpito il Messico è stato il più forte dal 1932 ed è stato avvertito da 50 milioni di persone, in diverse zone del Paese.

"Si tratta di sisma di grandi proporzioni", ha detto il presidente messicano Enrique Pena Nieto, secondo cui dopo la prima violenta scossa ne sono state registrate altre 42, di cui la più forte di magnitudo 6.1.

3 GIUGNO '32 - Ottantacinque anni fa, esattamente il 3 giugno 1932, un terremoto con magnitudine 8.2 colpisce la costa sud del Paese messicano, negli Stati di Colima e Jalisco, distruggendo la città di Manzanillo e provocando la morte di circa 400 persone.

18 E 22 GIUGNO - Altre due forti scosse - magnitudo 7.8 e 6.9 - colpiscono la zona pochi giorni dopo, il 18 e il 22 giugno, come si legge sul sito del 'Servizio sismologico nazionale messicano' (TUTTI I DATI). Zone colpite, Colima e Guadalajara.

22 GIUGNO - E proprio l'ultima scossa, quella del 22 giugno, nonostante sia di una magnitudo minore delle precedenti, genera uno tsunami devastante, descritto come 'Terremoto-Tsunami' dai sismologi Okal e Borrero.

LO TSUNAMI - L'onda anomala prodotta dalla scossa - alta quasi 10 metri e conosciuta anche come 'Tsunami di Cuyutlán' - distrugge 25 km di costa, devastando la città termale di Cuyutlan e provocando la morte di oltre 70 persone.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza