cerca CERCA
Martedì 22 Giugno 2021
Aggiornato: 22:37
Temi caldi

Minacce a Mattarella, figlio Cossiga: "Vilipendio? Cascame passato monarchico"

13 maggio 2021 | 13.44
LETTURA: 1 minuti

Giuseppe Cossiga dice la sua all'Adnkronos a proposito del dibattito aperto sul tema

alternate text
Fotogramma /Ipa

''Il reato di vilipendio al capo dello Stato è un evidente cascame residuale del passato monarchico del nostro Paese. Un po' come l'attribuzione di Capo delle Forze Armate allo stesso Capo dello Stato: è il capo ma sicuramente non 'comanda' nulla... Il buon senso imporrebbe semplicemente di non parlarne più". Giuseppe Cossiga, figlio dello scomparso presidente emerito della Repubblica, Francesco, dice la sua all'Adnkronos a proposito del dibattito aperto su cosa sia lecito dire o no nei confronti del capo dello Stato alla luce delle perquisizioni per minacce social a Sergio Mattarella.

Per Cossiga jr a fronte di insulti a un presidente della Repubblica il ''tema non può essere il reato di vilipendio allo Stato ma i limiti alla libertà di espressione''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza