cerca CERCA
Mercoledì 27 Ottobre 2021
Aggiornato: 10:47
Temi caldi

Il caso

'Mio vero padre fu segretario personale di Churchill', sorpresa per l'Arcivescovo di Canterbury dal dna

09 aprile 2016 | 12.59
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Justin Welby, Arcivescovo di Canterbury (Afp)

"Una totale sorpresa". Così l'Arcivescovo di Canterbury ha definito la scoperta, rivelata dal test del Dna, che il suo vero padre fu l'ultimo segretario personale di Winston Churchill: Sir Anthony Montague Browne. Justin Welby, 60 anni, si legge sui media britannici, ha sempre creduto che suo padre fosse Gavin Welby, venditore di whisky morto nel 1977. Sua madre, Williams of Elvel, ha confermato di avere avuto una relazione con Sir Anthony poco prima del matrimonio nel 1955.

"So di trovare quello che sono in Gesù Cristo, non nella genetica, e la mia identità in lui non cambia mai", ha affermato l'arcivescovo, come riporta una dichiarazione da Lambeth Palace. La scoperta è avvenuta nelle ultime settimane.

La decisione di sottoporsi al test del Dna, riferisce il 'Daily Telegraph', sarebbe arrivata dopo che il quotidiano britannico gli ha presentato delle ricerche sulla sua famiglia. Tamponi orali comparati con campioni di capelli prelevati da una spazzola che aveva tenuto la vedova di Browne avevano rivelato una probabilità del 99.9779% che fossero padre e figlio.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza