cerca CERCA
Mercoledì 26 Gennaio 2022
Aggiornato: 22:16
Temi caldi

Fashion week

Moschino, falò vanità in passerella, Scott dà fuoco alla sua moda

26 febbraio 2016 | 14.50
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Moschino, Autunno Inverno 2016-17

Una metafora per raccontare la decadenza, ma anche per trovare un senso alla discussione di oggi intorno a quale destinazione sta prendendo l'industria della moda, tra chi offre immediatamente in vendita le collezioni, o almeno una capsule e chi no. Scenario decadente, vestiti che sembrano strappati, semibruciati. Questa la irriverente e ironica lettura di Jeremy Scott dello spaccato attuale. Lo stilista, che per primo ha lanciato le capsule collection 'see it now – buy it now' portando nei negozi una piccola collezione in vendita immediatamente dopo lo show, guarda divertito i molteplici scenari che il sistema moda sta proponendo affermando: "fashion is on fire". (Fotogallery)

Il direttore creativo di Moschino, con la sua ironia, dedica la collezione autunno-inverno al falò delle vanità. Come accadde a Firenze il martedì grasso del 1497, così oggi sulla passerella di Moschino lo stilista dà fuoco agli abiti e agli elementi più iconografici, vanitosi e lussuosi della sua moda. Abiti da sera sfilano in uno scenario post-apocalittico: un palazzo rinascimentale, una volta glorioso ormai decadente. Questo è un glamour 'hardcore' che mixa la couture alla grinta delle girl gang. Il chiodo di pelle, amato da Marlon Brando a Franco Moschino, è ri-assemblato e reinterpretato in modi inattesi; in chiave pop ma anche couture.

Teschi, ossa incrociate e catene ricreano su smoking e abiti la struttura di uno scheletro. Tessuti metallizzati sono trattati e riproducono frammenti di specchi dorati per abiti da cocktail specchiera, gocce di cristalli Swarovski pendono da scollature e bustier e un grande lampadario di cristalli Swarovski caduto dal soffitto si trasforma in abito da ballo. Per il finale abiti da debuttanti in satin di seta e con ampie crinoline chiudono fumanti lo show.

E dopo il tema del junk food esplorato nella prima capsule fast fashion, questa stagione Scott si diverte ad affrontare il tema del fumo e lancia la nuova capsule invernale 'It’s lit' interpretandola con un twist divertente e provocatorio. (Fotogallery)

Il tabù del fumo è stilizzato sui diversi capi e accessori, trasformandosi nel personaggio cartoon 'smoking cow' e nei disegni 'smoking lips'. Tutti gli articoli della capsule collection It’s Lit sono immediatamente acquistabili.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza