cerca CERCA
Giovedì 19 Maggio 2022
Aggiornato: 00:04
Temi caldi

Musica

Nella notte dell'Olimpico, la dedica dei Pooh alle vittime di Orlando

16 giugno 2016 | 09.22
LETTURA: 2 minuti

di Antonella Nesi

In uno stadio Olimpico gremito di fan, per la tappa del tour della reunion che li vede di nuovo insieme a Riccardo Fogli in occasione del 50 anni della band, i Pooh hanno dedicato alle vittime della strage di Orlando la canzone 'Pierre' scritta 40 anni fa per l'album 'Poohlover' del 1976 e considerata un inno ante litteram contro l'omofobia.

Con una scaletta composta simbolicamente da 50 brani (tanti quanti gli anni della band), alcuni eseguiti in forma ridotta o solo strumentale, Roby Facchinetti, Dodi Battaglia, Red Canzian e Stefano D'Orazio, di nuovo in compagnia di Riccardo Fogli dopo 43 anni, hanno ripercorso idealmente tutto il loro mezzo secolo sulla scena, da 'Nel buio' (dall'album 'Per quelli come noi' del 1966) all'ultimo singolo inedito 'Ancora una canzone' del 2016, passando per le grandi hit come 'Dammi solo un minuto' (1977), 'Piccola Katy' (1968) , 'Uomini soli' (1990), 'Tanta voglia di lei' (1971), 'Chi fermerà la musica' (1981) e 'Pensiero' (1971).

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza