cerca CERCA
Lunedì 03 Ottobre 2022
Aggiornato: 13:31
Temi caldi

New York, per possedere un'arma bisognerà dichiarare i propri account social

08 luglio 2022 | 18.36
LETTURA: 2 minuti

La legge entra in vigore da settembre, servirà a controllare segnali di squilibrio dalle pagine Facebook e Instagram dei detentori di armi da fuoco

alternate text
Kathy Hochul, governatrice dello stato di New York.

A partire dal primo settembre, i residenti di New York che vorranno possedere un'arma da fuoco a norma dovranno allegare i loro account social alla domanda per il permesso. Dovranno rendere conto degli account attivi e inattivi che hanno aperto a loro nome negli ultimi tre anni, con un minimo di quattro account richiesti. Le informazioni saranno utilizzate per monitorare la condotta del richiedente, e per verificare che abbia il profilo psicologico adeguato al possesso di un'arma da fuoco senza danneggiare se stesso o altri. Gli sceriffi locali, i giudici e gli impiegati addetti avranno a disposizione strumenti per monitorare i social media dei possessori di armi.

La legge fa parte delle misure di un primo tentativo di ridisegnare le leggi sul possesso di armi da fuoco negli USA, dove il problema delle sparatorie di massa è diventato endemico. Il provvedimento, firmato dalla governatrice Kathy Hochul, prevede alcune restrizioni nonostante la decisione della Corte Suprema di rinnovare il diritto ai cittadini di possedere armi per difesa personale. Hochul ha riconosciuto che spesso chi compie sparatorie lascia segnali delle sue intenzioni online, come è accaduto prima della carneficina a Uvalde, in Texas, che ha ucciso 19 bambini e due insegnanti. Peter Kehoe, direttore esecutivo della New York Sheriffs' Association, ha detto ad Associated Press che non crede che la legge di controllo sui social media possa essere applicata, visto che infrange il secondo emendamento. "Credo si tratti di un'invasione della privacy garantita dalla Costituzione, e non penso proprio che lo faremo", ha detto.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza