cerca CERCA
Mercoledì 28 Luglio 2021
Aggiornato: 13:09
Temi caldi

"No ad antisemitismo e persecuzioni". Il Papa invoca il dialogo con l'Islam e le altre religioni

28 ottobre 2015 | 10.43
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Foto Infophoto) - INFOPHOTO

No ad ogni forma di antisemitismo e condanna di ogni ingiuria, discriminazione e persecuzione che ne derivano". Lo ammonisce papa Francesco nel corso dell'udienza generale in piazza San Pietro. Udienza che il Papa oggi ha voluto fosse interreligiosa. Catechesi dedicata al cinquantesimo anniversario della dichiarazione del Concilio Vaticano II Nostra Aetate. "Una speciale gratitudine a Dio - ha detto Francesco nell'udienza - merita la vera e propria trasformazione che ha avuto in questi cinquant'anni il rapporto tra cristiani ed ebrei. Indifferenza e opposizione si sono mutate in collaborazione e benevolenza. Da nemici ed estranei, siamo diventati amici e fratelli".

Ricorda il Pontefice che "il Concilio, con la dichiarazione Nostra Aetate, ha tracciato la via; "si alla riscoperta delle radici ebraiche del cristianesimo; no ad ogni forma di antisemitismo e condanna di ogni ingiuria, discriminazione e persecuzione che ne derivano. La conoscenza, il rispetto e la stima vicendevoli costituiscono la via che, se vale in modo peculiare per la relazione con gli ebrei, vale analogamente anche per i rapporti con altre religioni". Il Papa pensa in particolare "ai musulmani, che come ricorda il Concilio adorano il Dio unico, vivente e sussistente, misericordioso e onnipotente, creatore del cielo e della terra, che ha parlato agli uomini".

Il dialogo "di cui abbiamo bisogno - ha aggiunto - non può che essere aperto e rispettoso e allora si rivela fruttuoso". Il "rispetto reciproco è condizione e, nello stesso tempo, fine del dialogo interreligioso: rispettare il diritto altrui alla vita, all'integrità fisica, alle libertà fondamentali, cioè libertà di coscienza, di pensiero, di espressione e di religione".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza