cerca CERCA
Domenica 03 Luglio 2022
Aggiornato: 22:26
Temi caldi

Omicidio Meredith, Cassazione: nessun risarcimento a Sollecito

28 giugno 2017 | 21.14
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma)

Nessun risarcimento per ingiusta detenzione per Raffaele Sollecito. E' quanto deciso in serata dalla IV sezione della Corte di Cassazione che ha rigettato il ricorso con cui gli avvocati di Raffaele Sollecito avevano chiesto di annullare la decisione della Corte d'Appello di Firenze. Anche i giudici fiorentini infatti avevano negato il risarcimento all'ingegnere pugliese, assolto definitivamente dall'accusa di aver ucciso Meredith Kercher.

"Coerentemente con la decisione della stessa Cassazione che, quando ha assolto Raffaele e Amanda aveva parlato di gravi contraddizioni, ci si attendeva un minimo di risarcimento quindi è ovvio che questa decisione ci sembra un po' contraddittoria", dice, parlando con l'Adnkronos, l'avvocato di Sollecito, Giulia Bongiorno. "Questo ovviamente non scalfisce l'assoluzione di Raffaele e posso affermare che non finisce qui, intendo andare avanti in sede europea perché il riconoscimento dell'ingiustizia detenzione mi sembrerebbe il giusto epilogo", conclude Bongiorno.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza