cerca CERCA
Domenica 22 Maggio 2022
Aggiornato: 15:10
Temi caldi

Omicidio Varani, Foffo condannato a 30 anni e Prato rinviato a giudizio

21 febbraio 2017 | 17.02
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Luca Varani, ucciso dagli amici il 4 marzo 2016 (FOTOGRAMMA) - (FOTOGRAMMA)

Manuel Foffo condannato a 30 anni di reclusione con il rito abbreviato e Marco Prato a giudizio il 10 aprile davanti alla I Corte d'Assise di Roma. E' la decisione del Gup Nicola Di Grazia alla conclusione dell'udienza preliminare che ha riguardato l'omicidio di Luca Varani, avvenuto il 4 marzo 2016.

Amarezza alla lettura della sentenza espressa dal padre della vittima, Giuseppe Varani: "Noi familiari siamo amareggiati - ha detto - non è giustizia piena quella che abbiamo avuto, perché questi delitti non possono essere giudicati con rito abbreviato".

Foffo aveva chiesto tramite il difensore Michele Andreano di essere giudicato con rito abbreviato e per lui il pm Francesco Scavo aveva sollecitato 30 anni di reclusione. Per quanto riguarda Marco Prato, consigliato dll'avvocato Pasquale Bartolo, aveva scelto il rito ordinario. I due sono imputati di omicidio volontario premeditato per motivi abietti e futili.

Il giudice Di Grazia è entrato in Camera di Consiglio poco dopo le 15. Prima di ritirarsi ha ascoltato i difensori dei due imputati: abbastanza breve l'intervento di Bartolo, che ha ribadito le ragioni per cui ha chiesto il giudizio ordinario, lungo più di tre ore l'intervento di Andreani per spiegare le ragioni della sua scelta di rito.

Circa un anno fa Foffo e Prato si resero responsabili di un delitto caratterizzato da particolare crudeltà, uccidendo Varani nell'appartamento di Foffo nel quartiere Collatino a Roma, colpendolo con oltre 100 tra martellate e coltellate. Nell'udienza preliminare, che si è svolta come di prassi a porte chiuse, contro gli imputati sono stati ammessi parti civili i familiari di Varani e anche la sua ex fidanzata.

Il giudice Di Grazia ha anche condannato Foffo al risarcimento danni in separata sede da liquidarsi al padre e alla madre di Luca Varani. In attesa che si instauri il giudizio civile, il Gup ha fissato una provvisionale immediatamente esecutiva di 100mila euro ciascuno per i genitori.

Per quanto riguarda Prato, invece, il giudice, trattandosi di rito ordinario, ha affidato la causa alla I Corte d'Assise e sarà poi in quella sede che si valuterà insieme con il giudizio finale l'entità del danno riportato dai familiari di Varani.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza