cerca CERCA
Venerdì 17 Settembre 2021
Aggiornato: 16:07
Temi caldi

Oms a genitori: "Virus non sta cambiando il modo in cui infetta i bimbi"

15 maggio 2020 | 20.08
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Afp)

"Vorrei tranquillizzare i genitori: la sindrome" simil-Kawasaki che si sta osservando in alcuni bambini positivi a Covid19 nel mondo "è molto rara e non significa che ci siano differenze fondamentali nel modo in cui virus infetta i bambini". Lo ha spiegato Mike Ryan, capo del programma di emergenze sanitarie dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), in conferenza stampa a Ginevra.

"Questa sindrome esisteva anche prima e faceva registrare rari casi - ha ricordato Ryan - e la malattia Covid19 nei bambini rimane qualcosa che nella maggioranza dei casi è lieve. Non sappiamo ancora se sia correlata direttamente con il virus oppure se possa essere una risposta immunitaria. Se pensiamo al sanguinamento tipico di Ebola, sappiamo che non è provocato dal virus in se stesso ma da una reazione immunitaria dell'organismo. Non ci sono cambiamenti fondamentali nel modo in cui il coronavirus infetta i bambini. Dobbiamo arrivare a comprendere in che proporzione questa sindrome potrebbe essere diretto effetto del virus, è molto importante perché è così che possiamo sviluppare delle terapie".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza