cerca CERCA
Martedì 07 Febbraio 2023
Aggiornato: 14:59
Temi caldi

Opel, una Grandland X per 120 anni di avanguardia e confort

10 aprile 2019 | 16.23
LETTURA: 4 minuti

alternate text
La Grandland X e la sua antenata 'Patentmotorwagen' del 1899

Si arricchisce di una versione Grandland X la gamma '120 Anniversary' di Opel, che - dalla Corsa all'Insignia - scandisce l'offerta del marchio tedesco in questo importante anniversario. E lo fa - spiega Opel - all'insegna del suo motto di "democratizzare le tecnologie di vertice e renderle accessibili a tutti". Nella Grandland X '120 Anniversary' si ritrovano appunto tecnologie di vertice e comfort di prima classe, a un listino concorrenziale (la gamma parte da 26.850 euro per la Turbo benzina 1.2 da 130 CV): spiccano, sul fronte sicurezza, i sistemi di assistenza alla guida come il Cruise Control con limitatore di velocità intelligente, l'Allerta in caso di involontario superamento dei limiti di carreggiata, il Riconoscimento cartelli stradali.

Ma - coerentemente con l'attenzione 'storica' di Opel ai passeggeri - questo Suv offre anche numerose funzioni di comfort come i sedili anteriori con regolazione in numerose direzioni e riscaldamento a diverse temperature (sono disponibili anche ergonomici, in pelle e ventilati, e con il riscaldamento per i due sedili esterni dei posti posteriori). Peraltro, in questi 120 anni, quella alle sedute nei propri modelli è sempre stata una delle priorità di Opel. Non a caso, la “Patentmotorwagen” Opel del 1899 montava infatti già i sedili in pelle, un vero lusso per quell’epoca.

E questo anniversario rappresenta anche l'opportunità per il marchio tedesco per rivendicare il lungo elenco delle innovazioni ingegneristiche realizzate sui sedili; dall’introduzione della regolazione longitudinale nel 1931 sulla Opel 1.8 Litri (presentati nelle pubblicità dell'epoca come "vere e proprie poltrone") ai leggendari sedili reclinabili della Opel Kapitän, alla regolazione in altezza delle Opel Monza e Senator alla fine degli anni Settanta e al sistema di sedute Flex7 presente sulla prima Opel Zafira esattamente 20 anni fa. E nel 2003 si arrivò al primo sedile Opel certificato dall’associazione di esperti di postura Aktion Gesunder Rücken e.V. (AGR) che debuttò sulla Signum.

Oggi i sedili sportivi ad alte prestazioni - certificati da AGR - sviluppati da Opel per Insignia GSi rappresentano il top per sportività ed ergonomia. Il sedile ha l’aspetto di un cobra pronto ad attaccare e può essere regolato elettricamente in direzione longitudinale, in altezza e nell’inclinazione della seduta e dello schienale. Anche i cuscini ad aria del sostegno lombare regolabile in quattro direzioni e le imbottiture laterali variabili sono regolabili elettricamente.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza