cerca CERCA
Martedì 19 Gennaio 2021
Aggiornato: 16:30

Calcio: Pallotta, Roma prima senza infortuni a Castan e Strootman

23 dicembre 2014 | 16.49
LETTURA: 3 minuti

Il presidente giallorosso felice dopo l'ok dell'Assemblea capitolina al nuovo stadio del club: "Ci è voluto molto tempo ed è stato un sollievo avere l'approvazione e poter andare avanti con il progetto, adesso vorrei educare le persone che hanno votato contro"

alternate text
James PallottaPresidente Roma(INFOPHOTO) - INFOPHOTO
Roma, 23 dic. - (AdnKronos)

"Saremmo primi in campionato se non fosse per alcune piccole cose come gli infortuni di Castan e Strootman. Penso che il riposo farà molto bene ai giocatori e alla squadra, per molti anni continueremo a combattere per scudetto e Champions League". Lo dice il presidente della Roma, James Pallotta, ai microfoni della radio ufficiale del club giallorosso.

I capitolini si trovano al secondo posto in campionato a tre punti dalla Juventus capolista. "Penso che siamo una squadra da scudetto -ribadisce Pallotta-. Quando hai situazioni brutte, come Castan, ti devi augurare il meglio ma per fortuna ora sta bene e alla Roma siamo una grande famiglia. Per quanto riguarda Kevin voglio riaffermare che non andrà al Manchester United".

Il numero uno giallorosso passa poi a parlare del via libera di ieri da parte dell'Assemblea capitolina al nuovo stadio della Roma. "Ci è voluto molto tempo ed è stato un sollievo avere l'approvazione e poter andare avanti con il progetto, adesso vorrei educare le persone che hanno votato contro, perché sono state dette molte cose non vere. Vorrei tutti a favore di questo progetto.

Pallotta non si stanca di sottolineare l'importanza del nuovo stadio sia per la squadra che per l'economia della città. "Se la Roma vuole continuare a stare ai massimi livelli in Europa e nel mondo lo stadio è un elemento fondamentale. Per la squadra è molto importante, per i tifosi è molto importante, i ricavi verranno reinvestiti nella squadra. Il nostro obbiettivo è fare lo stadio più sicuro al mondo: vogliamo i turisti allo stadio, e quando verrà rifatto anche l'aereoporto, questo sarà un elemento che ci aiuterà molto. Lo stadio fa parte di un progetto totale della Roma.

"Ho letto molti commenti e penso che non sia tutto chiaro o che alcune persone non vogliono capire cosa sia lo stadio. I costi non saranno a carico della città, creeremo almeno 3 mila posti di lavoro durante e dopo la costruzione. Insieme al progetto dell'aeroporto, lo stadio farà capire al mondo che Roma è una delle città più importanti del pianeta. Lo stadio porterà una vitalità economica alla città", conclude il presidente della Roma.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza