cerca CERCA
Martedì 19 Ottobre 2021
Aggiornato: 07:01
Temi caldi

Paura su volo Miami-Milano, atterraggio in Canada per forte turbolenza: 7 feriti

25 gennaio 2016 | 12.29
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Xinhua)

Una fortissima turbolenza ha costretto nella notte un aereo dell'American Airlines in volo da Miami a Milano a compiere un atterraggio d'emergenza in Canada. Sette persone sono state ricoverate in ospedale per le ferite riportate, tre assistenti di volo e quattro passeggeri. Il volo 206 è atterrato all'aeroporto St. John, capitale della provincia di Terranova e Labrador, alle 21.46 ora locale.

"Ci stiamo prendendo cura dei passeggeri e dell'equipaggio - ha fatto sapere un portavoce della compagnia aerea americana in una nota - e stiamo lavorando sulle misure da prendere per riportarli a destinazione". Il volo dovrebbe ripartire da St. John alla volta di Milano questa sera alle 20 ora locale.

A bordo del Boeing 767 c'erano 11 membri di equipaggio e 192 passeggeri. Secondo quanto raccontato da alcuni di loro, quelli che sono rimasti feriti si trovavano nella parte posteriore dell'aereo. Il segnale delle cinture di sicurezza era acceso quando il volo è finito nella turbolenza, che è stata breve ma molto forte.

L'Unità di crisi della Farnesina si è subito attivata, attraverso l'ambasciata ad Ottawa e il consolato a Montreal, per verificare l'eventuale presenza di italiani fra i feriti e prestare l'assistenza del caso. A St. John si sta recando l'ambasciatore italiano ad Ottawa, Gian Lorenzo Cornado.

A quanto si apprende, circa la metà dei passeggeri del volo 206 sarebbero italiani. Alla tv Cbc, uno dei passeggeri, Gustavo Canda, ha detto ancora sotto shock: "Sono contento di essere vivo, è stato terribile". "Ho pensato che fosse finita", ha fatto eco Karen Case, secondo cui l'aereo per due volte ha perso quota.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza