cerca CERCA
Martedì 30 Novembre 2021
Aggiornato: 22:46
Temi caldi

Pellegrini e il futuro: "Un docufilm, un libro, la tv"

28 luglio 2021 | 05.38
LETTURA: 1 minuti

"Al nuoto ho dato tutto e dal nuoto ho preso tutto: resterò aggrappata allo sport"

alternate text
(Afp)

"Ora ho tante cose da fare". Federica Pellegrini comincia a pensare alla 'nuova vita' dopo il nuoto. Il settimo posto nella finale dei 200 sl a Tokyo 2020 fa calare il sipario sulla carriera olimpica della Divina. Ancora qualche mese e l'uscita dalla piscina sarà totale e definitiva.

"Non ho mai pensato di chiedere troppo al mio fisico, onestamente ho sempre accettato i cambiamenti che la mia vita mi ha messo di fronte, cercando una reazione immediata. Sapevo che il posticipo dei Giochi avrebbe cambiato un po' le carte in tavola ma è stato così per tutti e non solo per me. Sono molto contenta. Ora? In qualche modo rimarrò aggrappata a questo sport", dice, ripensando agli ultimi momenti della finale: "Quando ho toccato ho pensato 'adesso è finito tutto'... Mi hanno sempre detto che queste cose si capiscono come se si trattasse di accendere e spegnere la luce, io ho capito che ho dato tutto il possibile per questo sport e ho preso tutto quello che potevo prendere".

"Ho tantissime cose da fare adesso. Mentre nuotavo, anche se non si vedeva, avevo il sorriso. Da giovane dicevo che a 24 anni avrei smesso, poi a 28, invece ne sono passati altre cinque...", racconta. "Prima di tutto voglio tornare a casa visto che mi stanno aspettando tutti, festeggiare il mio compleanno perché 33 anni é un'età importante, poi ci dobbiamo far votare dagli atleti per il Cio, a settembre. A novembre ci sarà la Isl a Napoli, e poi uscirà un docufilm, ho in programma un libro. E poi ci sono le registrazioni di Italia's got talent".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza