cerca CERCA
Venerdì 17 Settembre 2021
Aggiornato: 16:05
Temi caldi

“Più che buono” il Brand Relaunch Loacker, che annuncia una nuova ricetta, per un gusto 100% naturale

08 luglio 2021 | 14.31
LETTURA: 4 minuti

alternate text

Una ricetta rinnovata, più sostenibilità, un nuovo logo e nuovi pack: questi i pillar dell’ambizioso progetto Loacker

Auna di Sotto (BZ), 8 luglio 2021 - Loacker, azienda altoatesina leader mondiale nel mercato dei wafer e specializzata anche nella produzione di specialità al cioccolato - presenta il piano di Brand Relaunch, un progetto che coinvolgerà tutta la filiera produttiva, con l’obiettivo di rispondere alle nuove esigenze del mercato e dei consumatori, prestando sempre più attenzione alla qualità delle materie prime e ai temi di sostenibilità e innovazione, mantenendo come punto di forza la tradizione di un’azienda a conduzione familiare che ha reso Loacker sinonimo di bontà in tutto il mondo.

Il claim “Più che buono”, che non sarà solo lo slogan della nuova campagna di comunicazione, farà da filo conduttore dell’intero progetto di rilancio.

“Più che buono”, infatti, raccoglie e trasmette la promessa di bontà che ogni giorno Loacker si impegna a mantenere. Una bontà che va ben oltre il semplice appagamento del gusto, e che affonda le sue radici nelle scelte, quelle buone, prese e portate avanti dall’azienda fin dal 1925, anno della sua fondazione.

Nuova ricetta

I prodotti Loacker sono ancora “più buoni”, perché realizzati con una nuova ricetta, più che buona. Più materie prime di alta qualità per un gusto 100% naturale e un piacere del palato ancora più sorprendente. La deliziosa crema di vaniglia sarà realizzata con il 50% in più di bacche di vaniglia Bourbon; la golosa crema alle nocciole verrà prodotta con il 10% in più di pregiate nocciole, da sempre italiane, tostate in casa Loacker; solo latte 100% alpino privo di OGM nella delicata crema al latte e nel prelibato cioccolato al latte.

Una ricetta rinnovata anche nella quantità totale di zucchero, per una dolcezza più misurata. L’assenza di OGM all’interno di tutti i prodotti Loacker rappresenta poi un’ulteriore garanzia di genuinità e naturalità, che si aggiunge all’assenza di aromi, coloranti, conservanti e grassi idrogenati.

Sostenibilità

Ogni prodotto Loacker è “Più che buono” anche perché l’azienda è da sempre attenta ai temi di sostenibilità ambientale e sociale. Loacker ha infatti puntato sulla realizzazione di progetti di verticalizzazione della filiera per garantire la tracciabilità e la qualità delle materie prime utilizzate per la produzione dei propri prodotti, oltre che il rispetto di precisi standard di equità a livello sociale.

Nel 2014, Loacker ha avviato operativamente il progetto “Noccioleti Italiani”, in collaborazione con Intesa Sanpaolo, per lo sviluppo di una filiera per la coltivazione di nocciole 100% Made in Italy, che interessa 6 regioni del nord e centro Italia, oltre ad avere come punto principale di produzione le due tenute Loacker di Corte Migliorina e Collelungo, in Toscana. Nel 2019, in partnership con Brimi, l’azienda ha poi avviato il primo stabilimento altoatesino per l’approvvigionamento di latte proveniente unicamente dalla regione alpina: è qui che diventa latte in polvere da usare nelle differenti varietà di creme; nel 2020 ha poi presentato il piano di supply chain dedicato alla coltivazione di pregiate bacche di vaniglia Bourbon in Madagascar, in collaborazione diretta con cooperative di agricoltori locali. A chiudere il cerchio, l’impegno in un progetto di filiera sostenibile per il cacao, altro ingrediente cardine degli inimitabili wafer e prodotti di pasticceria Loacker.

Sostenibilità per Loacker significa anche prestare attenzione all’impatto ambientale; ne è esempio l’impegno di Loacker nel ridurre la plastica dei propri pack, uno sforzo non semplice, quando si tratta di mantenere inalterate la qualità e la durata di queste bontà.

Nuovo logo e nuovi pack

Un progetto di rinnovamento di così ampio respiro non poteva non prevedere anche un cambio “look” degli incarti, in cui oltre a grafiche invitanti spicca il nuovo logo, che ben rappresenta e sintetizza i capisaldi Loacker: da un lato la tradizione di un’azienda a conduzione familiare, che ha reso il proprio cognome sinonimo di bontà e qualità in tutto il mondo; dall’altro, il legame a doppio filo con il territorio delle Alpi, con l’immagine del Monte Sciliar che fa da cornice naturale allo stabilimento di Auna di Sotto, che sorge a 1000 mt di altezza. Anche lo stabilimento di Heinfels, il secondo sito produttivo Loacker, si trova nel cuore delle Alpi, perché prodotti più che buoni non possono che essere realizzati in ambienti dove l’aria e l’acqua sono più fresche, pure e limpide.

Chi sceglie i prodotti Loacker sceglie quindi una bontà naturale, più sostenibilità e il gusto “più che buono” di prodotti unici, rinnovati, in grado di rendere ogni momento di pausa ancora più speciale e appagante.

Visita il sito: http://www.loacker.it/

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza