cerca CERCA
Domenica 20 Giugno 2021
Aggiornato: 00:09
Temi caldi

Prescrizione, Iv 'concede' una settimana per intesa

28 gennaio 2020 | 17.01
LETTURA: 3 minuti

L'aula ha votato a favore del rinvio in commissione della pdl Costa

alternate text
(Fotogramma)

Niente voto sulla pdl Costa sulla prescrizione. La proposta di Forza Italia è stata rinviata in commissione. La possibilità era nell'aria da giorni e oggi la maggioranza ha ufficializzato l'intesa sul rinvio. Con Italia Viva - pronta a votare sì alla pdl Costa con le opposizioni - che 'concede' un'apertura di credito ai partner di governo: i renziani non partecipano al voto ma contestualmente chiedono si arrivi in tempi brevi a una soluzione.

Il timing lo ha fissato nel suo intervento in aula Lucia Annibali: "Noi abbiamo presentato due emendamenti al Milleproroghe che chiedono il rinvio della riforma Bonafede e che saranno votati da qui ai prossimi 10 giorni. E' questo il tempo che noi vogliamo offrire alla maggioranza per vedere se è possibile arrivare a modifiche condivise". Dalle parti di Iv si sottolinea "l'atteggiamento responsabile" visto che la maggioranza ha legato la richiesta di rinvio della pdl Costa alla necessità di avere qualche giorno per arrivare a una soluzione sul tema prescrizione.

Una settimana più o meno. Visto che al massimo tra 7 giorni la Camera dovrà esprimersi sull’emendamento Annibali al Milleproroghe che sospende gli effetti della riforma Bonafede. Votare contro il rinvio sarebbe stata "una provocazione" si spiega in Iv. "Ma tra una settimana anche il Pd e tutti i riformisti votino con Italia Viva l’emendamento di Lucia Annibali contro la riforma Bonafede".

Per Enrico Costa “la maggioranza non è neanche capace di votare contro la nostra proposta. Gettano la palla in tribuna, ma la palla tornerà molto presto in campo, perché già nel mese di febbraio riporteremo il testo in aula. Se pensano di fermarci si sbagliano di grosso. Non daremo tregua”.

Secondo Devis Dori, deputato del MoVimento 5 stelle e capogruppo in commissione Giustizia alla Camera, “la scelta del rinvio in commissione Giustizia della proposta di legge Costa è coerente con quanto detto oggi in Aula dal ministro Bonafede: c’è un cantiere aperto sullo stesso tema ed è opportuno portare prima a termine questo percorso".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza