cerca CERCA
Giovedì 19 Maggio 2022
Aggiornato: 07:45
Temi caldi

Profumi, l'allergologo: "Chanel n°5 non rischia, allarme Ue eccessivo"

16 febbraio 2014 | 15.04
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Roma, 16 feb. (Ign) - "Mi sembra un po' un'esagerazione. Tutti i profumi contengono delle essenze, che gli inglesi chiamano fragrances, che possono dare in soggetti chiaramente predisposti delle reazioni di sensibilizzazione". Oliviero Rossi, allergologo Consigliere della Siaic (Allergologi e Immunologi Clinici), commenta così a Ign, testata online del gruppo Adnkronos, il giro di vite annunciato dalla Commissione europea su alcuni componenti, sintetici o naturali, contenuti in profumi e cosmetici.

Per l'esperto c'è da fare innanzitutto una distinzione: quella tra allergia e sensibilizzazione da contatto. "Le allergie - spiega - sono dovute a reazioni di particolari anticorpi, gli Ige, che quando incontrano determinate sostanze scatenano delle reazioni anomale. Nel caso di profumi il termine allergia è improprio perché non sono coivolti gli anticorpi e le reazioni sono ritardate perché cellulo-mediate".

"Infatti - aggiunge il prof. Rossi - per svelare se si è sensibili a determinate sostanze, non devono essere fatte le classiche prove allergiche, ma il pach test: dei cerotti vengono attaccati alle spalle per 48 ore e se un soggetto è sensibilizzato, ovvero se ha nel sangue delle cellule specifiche per quella sostanza, si crea una lesione, un arrossamento come si verica nelle dermatiti da contatto".

Per quanto riguarda le tre sostanze incriminate - una di sintesi (Hicc) e due naturali contenute nei muschi (atranolo e cloratranolo) - "si tratta di molecole che possono dare una sensibilazzione quando entrano in contatto con la cute e sono contenute in quasi tutti i profumi, ma le reazioni possono essere più severe nei prodotti di bassa qualità. Prurito, irritazione, bruciore, eczema sono i sintomi più comuni. E ogni profumo in base al loro contenuto puo' dare o meno in soggetti chiaramente predisposti questo tipo di alterazioni. Non è che sia una cosa specifica del Chanel n°5".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza