cerca CERCA
Lunedì 06 Dicembre 2021
Aggiornato: 01:00
Temi caldi

Belgio: rabbino accoltellato alla gola ad Anversa

15 novembre 2014 | 18.19
LETTURA: 2 minuti

Un rabbino ortodosso è stato accoltellato alla gola da uno sconosciuto ad Anversa. La vittima è in gravi condizioni, ma non in pericolo di vita. L'aggressione desta preoccupazione dopo l'attentato di maggio al museo ebraico di Bruxelles.

alternate text
Veduta di Anversa. (Infophoto)

Un rabbino ortodosso è stato accoltellato alla gola da uno sconosciuto in un attacco in pieno giorno nel quartiere ebraico di Anversa. Lo riferisce il sito dell'European Jewish Press, precisando che la vittima è stata ricoverata in gravi condizioni ma la sua vita non è in pericolo.

L'aggressione è avvenuta questa mattina mentre il rabbino, 31 anni, si stava recando in sinagoga. La polizia belga ha aperto immediatamente un'indagine e al momento non è chiaro se si tratti di un'aggressione antisemita o per motivi criminali. Ad Anversa vive una numerosa comunità ebraica di 15-18mila persone, per la maggior parte ultraortodossi.

L'attacco desta preoccupazione mentre in Israele si registra un picco di tensione fra ebrei e palestinesi, specie a Gerusalemme. E non va dimenticato che in maggio, quattro persone sono state uccise da un estremista islamico che ha aperto il fuoco nel museo ebraico di Bruxelles. L'aggressore, in attesa di processo, è un cittadino francese di origine algerina che ha combattuto un anno in Siria.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza