cerca CERCA
Mercoledì 08 Dicembre 2021
Aggiornato: 23:31
Temi caldi

Regionali: nervi tesi in Fi, Matteoli pontiere con Fitto su nodo liste

24 marzo 2015 | 15.24
LETTURA: 2 minuti

Mentre continua il braccio di ferro tra Vitali e fedelissimi dell'ex governatore su eventuali epurazioni, il presidente del tavolo nazionale azzurro sulle alleanze tenta mediazione per evitare lo strappo, soprattutto in Puglia. Stasera il leader dei ricostruttori riunisce i suoi a Roma, domani rientra Berlusconi per fare il punto sul voto di primavera.

alternate text
Altero Matteoli

Acque sempre agitate in Forza Italia per le regionali in Puglia, dove continua il braccio di ferro tra 'fittiani' e fedelissimi del commissario Luigi Vitali. Il nodo è sempre quello: i 'ricostruttori azzurri' saranno esclusi o meno dalle liste? Il clima resta infuocato, ma in queste ore i pontieri sono al lavoro per evitare il peggio. Il senatore Altero Matteoli, presidente del tavolo nazionale di Fi sulle alleanze, raccontano, starebbe mediando con Raffaele Fitto per scongiurare una guerra interna all'ultimo sangue con la presentazione di liste autonome, che consegnerebbe la Regione a Matteo Renzi con ripercussioni politiche a livello nazionale.

Lo strappo in Puglia sarebbe una ferita difficile da sanare e avrebbe un effetto boomerang sul voto nelle altre 6 regioni in palio. La trattativa, dunque, si fa serrata ma resta difficile. I 'fittiani', raccontano, avrebbero chiesto a Vitali che vengano riconfermati gli uscenti e questa potrebbe essere una buona base di partenza per arrivare a un compromesso.

Stasera Fitto riunirà i suoi a Roma per fare il punto, in attesa di segnali dai vertici forzisti. L'ultima parola, infatti, spetterà a Silvio Berlusconi che domani rientrerà a Roma soprattutto per sciogliere i nodo delle alleanze per il voto di primavera.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza