cerca CERCA
Venerdì 21 Gennaio 2022
Aggiornato: 09:00
Temi caldi

Mfw

Renzi alla settimana della moda: "Qui un'Italia che ha voglia di futuro"

24 febbraio 2016 | 16.17
LETTURA: 4 minuti

alternate text
(Fotogramma) - FOTOGRAMMA

Un "privilegio essere qui in mezzo a un'Italia che ha voglia di futuro, che ha passione". Così il premier Matteo Renzi, nel suo saluto alla platea di imprenditori della moda e stilisti, tutti insieme al gran completo, per un momento che rappresenta una 'prima volta' per le sfilate milanesi, ovvero l'inaugurazione della settimana della moda alla presenza del presidente del Consiglio e di tutte le associazioni di settore riunite insieme. "E' curioso - non manca di evidenziare Renzi - che io sia il primo. Spero di non essere l'ultimo" dice riferendosi alla sua presenza in qualità di premier.

"No a un Paese che vive di nostalgia, ma che sia molto più laboratorio che museo, più innovatore che tradizionalista. In Italia - sottolinea Renzi al pranzo inaugurale di Milano Moda Donna nella Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale - per anni ci hanno raccontato che la globalizzazione era un nemico, una minaccia. Voi dimostrate esattamente l'opposto. E cioè che è una grande opportunità".

"C'è bisogno di un'Italia che sappia parlare al mondo anche con la consapevolezza che il mondo ha bisogno di noi" evidenzia il premier, facendo presente che "un mondo interconnesso ha bisogno dei valori della nostra storia. Nel vostro settore il peso del passato è straordinario. Da sindaco ho conosciuto la storia della Sala Bianca di Palazzo Pitti, dei primi momenti delle sfilate". Insomma "so quanto è grande e straordinario il passato. Ma abbiamo bisogno di prendere i valori e proiettarli nel futuro".

"L'Italia è tornata. Crediamo molto nel nostro passato ma ancora di più puntiamo sul nostro futuro" ribadisce Renzi che a conclusione del suo intervento si è voluto rivolgere in particolare alla stampa estera presente per lanciare un messaggio chiaro. Nel suo discorso, il presidente del Consiglio rimarca che "ci sono da fare grandi innovazioni in Italia" e io "non sono qui per fare annunci perché il periodo degli annunci è finito. E' il tempo dei risultati. Ora bisogna semplificare il Paese".

E ancora, "non sono qui a dire 'ora investiremo', ma per riconoscere una realtà che c'è. E una realtà, quella della moda, che ha la possibilità e la forza per scrivere una pagina di futuro più affascinante che in passato". "Noi ci saremo - assicura ancora Renzi - con tutti i nostri limiti, ma con la consapevolezza che il nostro Paese, tolta un po' di polvere, è un Paese importante, leader per qualità della vita, per i valori".

Quindi un tributo ad Armani: "Qui ci sono le persone che hanno fatto la storia della moda, una storia globale. Se dico Giorgio Armani, dico una persona che rappresenta l'Italia nel mondo".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza