cerca CERCA
Venerdì 21 Gennaio 2022
Aggiornato: 13:02
Temi caldi

Renzi chiede gli 'straordinari' ai parlamentari ma c'è chi non vuole rinunciare alle ferie

16 luglio 2014 | 18.56
LETTURA: 4 minuti

Fino all'8 agosto tutti al chiodo alla Camera ma le vacanze d'agosto potrebbero saltare. Boschi: "Decideranno Boldrini e Grasso". La Russa non ci sta e attacca: "Quando manca il fosforo, si cerca di rimediare con la quantità. L'importante è lavorare bene e il giusto, non lavorare inutilmente ad agosto..."

alternate text
- INFOPHOTO

Matteo Renzi chiede gli 'straordinari' ai suoi parlamentari per le riforme e il rischio di saltare le ferie ad agosto accende il dibattito tra le forze politiche. In Transatlantico, a Montecitorio, big e ultimi arrivati si chiedono quando potranno finalmente staccare la spina. C'è chi storce il naso all'idea di rimanere al chiodo anche a Ferragosto, ma promette ubbidienza per disciplina di partito. C'è chi sbuffa e se la prende col il premier Stachanov e chi, invece, non ci vede nulla di strano e accetta di restare in Aula anche in pieno agosto. Salvo cambiamenti di programma dell'ultima ora, calendario dei lavori alla mano, la Camera dovrebbe chiudere i battenti l'8 agosto.

Il ministro delle Riforme, Maria Elena Boschi, non si sbilancia e dice all'Adnkronos: ''Oggi ancora non ci siamo occupati di questo tema, se ne occuperanno le prossime capigruppo e decideranno i presidenti di Camera e Senato''. Ettore Rosato delegato d'aula del Pd alla Camera, assicura compatezza tra i suoi: ''Tutti i parlamentari del Pd saranno in Aula a lavorare. Tutti noi abbiamo la consapevolezza che ci sono tante cose da fare, serie e urgenti. Se poi qualcuno degli altri partiti ad agosto non ci sarà, è normale, capita anche a novembre o dicembre. Ma noi saremo tutti qui''. Pippo Civati prima ci scherza su: ''Un po' di vacanze farebbero bene anche allo Stachanov Renzi''. Poi si fa serio: ''Ovviamente, se c'è da lavorare, siamo qui. E' già successo l'anno scorso''.

Ignazio La Russa, leader di Fdi ed ex ministro del Berlusconi quater non ne vuole sapere e punta il dito sul presidente del Consiglio: ''Quando manca il fosforo, si cerca di rimediare con la quantità. L'importante è lavorare bene e il giusto, non lavorare inutilmente ad agosto...''. Sulla stessa linea Angelo Cera, deputato dell'Udc: ''Evidentemente Renzi negli anni scorsi ha fatto incetta di ferie e di spiaggia e ora confida negli altri per lavorare e fare quello che dovrebbe fare lui...''. Giovanni Francesco Mottola, parlamentare di Forza Italia, assicura: ''Nessuno dentro Forza Italia ha mai pensato di non lavorare, io comunque, lo scorso Ferragosto, a differenza di altri, ero in Aula alla Camera...''

La parlamentare grillina Paola Taverna non ha problemi: ''Se Renzi vuole restare a lavorare per varare misure sull'anticorruzione, allora sappia che siamo pronti a lavorare giorno e notte l'intero mese, ferragosto compreso. Stessa cosa - dice - vale per i provvedimenti su lavoro e rilancio dell'economia, misure che aiutino le imprese e i lavoratori. Se invece - avverte l'esponente pentastellata - vuol restare a lavorare ad agosto sfruttando il periodo di ferie e approfittando degli italiani in spiaggia per non far sapere loro cosa sta combinando, allora può star sicuro che non glielo permetteremo''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza