cerca CERCA
Lunedì 18 Ottobre 2021
Aggiornato: 13:05
Temi caldi

Riforme: Russo e altri senatori Pd, posizioni piu' vicine, lavoriamo a condivisione

28 aprile 2014 | 18.52
LETTURA: 2 minuti

"Siamo sempre stati certi della possibilità di un percorso virtuoso e condiviso fra governo e Parlamento che portasse al superamento del bicameralismo paritario e ad un ruolo più moderno e originale per il nuovo Senato. Per questo oggi siamo orgogliosi di aver contribuito con il nostro lavoro di 'facilitazione' al riavvicinamento di posizioni originariamente molto lontane, ovvero quelle del governo e quelle della mozione Chiti". Lo dichiarano i senatori del Pd Francesco Russo, membro della commissione Affari Costituzionali, Stefano Esposito, Rosanna Filippin, Stefano Vaccari, Camilla Fabbri e Massimo Caleo.

"Siamo convinti che Renzi valuterà positivamente la nostra proposta, molto vicina a quella espressa giovedì in audizione dalle Regioni, di collegare il ruolo dei senatori a quello dei consiglieri regionali, individuando delle figure 'specializzate' che possano dedicare all'attività parlamentare tutto il tempo necessario -proseguono gli esponenti del Pd-. Continueremo a lavorare per far sì che attorno a questa ipotesi, al netto degli aspetti di tecnica istituzionale, si arrivi ad una soluzione condivisa".

"Lavoreremo anche per provare a rendere il nuovo Senato una camera davvero innovativa, un 'laboratorio istituzionale' inedito capace di far dialogare più e meglio Stato e Regioni ma anche Italia ed Europa -spiegano i senatori Pd-. Un Senato delle autonomie, delle garanzie e dell'Europa, con competenze importanti ma diverse da quelle della Camera cui resterà in esclusiva il potere di dare la fiducia ai governi e di votare le leggi di bilancio. Siamo certi che alla fine il Pd sarà compatto. Spetterà eventualmente ad altri assumersi la responsabilità di far fallire le riforme che gli italiani ci chiedono insieme alle risposte per uscire dalla crisi economica".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza