cerca CERCA
Giovedì 21 Ottobre 2021
Aggiornato: 17:29
Temi caldi

Roma, Calenda: "Su rifiuti Raggi non titolata a parlare vista situazione città"

24 settembre 2021 | 16.35
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(foto Adnkronos/Cristiano Camera)

“Sul termovalorizzatore Raggi dice una totale idiozia. Tutte le grandi capitali del mondo hanno dei termovalorizzatori, ce lo hanno anche le città italiane, è l’unico modo di risolvere il problema dei rifiuti a Roma”. Lo ha detto Carlo Calenda, candidato sindaco di Roma, nelle interviste speciali di 24 Mattino su Radio 24 per le elezioni amministrative del 3-4 ottobre. Calenda risponde alle dichiarazioni di Virginia Raggi rilasciate sempre a Radio24, nelle quali diceva che chi parla di termovalorizzatore fa demagogia.

“Noi abbiamo un termovalorizzatore che però per il 70% è impegnato a bruciare rifiuti regionali e non di Roma e questa cosa si deve cambiare, quindi o si raddoppia o questo termovalorizzatore lavorerà solo per Roma. La sindaca Raggi non può parlare autorevolmente di rifiuti visto che Roma è completamente invasa dai rifiuti. Il termovalorizzatore, rifacimento dei Tmb (trattamenti meccanici necessari per produrre combustibile per il termovalorizzatore), così si risparmiano 170 milioni di euro all’anno e poi l’Ama deve essere messa dentro Acea perché Ama non funziona e come per tutte le città del centro nord raccolta e gestione dei rifiuti devono andare insieme, Ama ha bisogno di fare investimenti e così non ci riesce, quindi deve andare dentro Acea. Poi ripristinare in tutta Roma lo spazzino di quartiere, fondamentale per il decoro, attingendo tra chi prende il reddito di cittadinanza, su 5mila con integrazione del reddito costerebbe 20 milioni di euro all’anno, una spesa più che affrontabile per ridare decoro a Roma”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza