cerca CERCA
Giovedì 26 Maggio 2022
Aggiornato: 15:31
Temi caldi

Roma: imprenditrice scomparsa, ora indagini con analisi tabulati telefonici

27 giugno 2014 | 18.48
LETTURA: 2 minuti

Proseguono con l'analisi dei tabulati telefonici le indagini sulla scomparsa di Mariastella Giorlandino, la 60enne imprenditrice della sanità, proprietaria dei centri diagnostici Artemisia-Lab, di cui non si hanno più notizie da mercoledì scorso. Gli investigatori vogliono capire con chi ha avuto contatti la donna prima della scomparsa analizzando le ultime chiamate e ricostruire gli spostamenti attraverso le celle agganciate dal cellulare. I carabinieri del Nucleo investigativo di Via In Selci hanno già sentito amici, parenti e collaboratori.

Secondo quanto ricostruito finora, mercoledì mattina l'imprenditrice è andata a lavorare con la sua Smart bianca e grigia e ha partecipato a una riunione. La sera però non è rientrata a casa, nella sua villa sull'Appia Antica, dove ad attenderla c'era il marito. Ieri mattina l'uomo è andato a sporgere denuncia ai carabinieri. Al momento i militari non escludono alcuna ipotesi, partendo dall'allontanamento volontario. Si indaga anche in ambito familiare, per verificare l'eventualità che ci fossero situazioni conflittuali all'interno della famiglia.

Sul caso di scomparsa la procura di Roma ha aperto un'inchiesta affidata al pubblico ministero Mario Dovinola, che già da qualche tempo aveva avviato un'indagine riguardante vicende finanziarie del gruppo e una denuncia per stalking che era stata fatta dalla stessa Giorlandino. Negli anni passati Maria Stella Giorlandino aveva presentato diverse denunce dichiarando di essere vittima di stalking. Al momento l'auto della donna non è stata trovata.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza