Cerca
Home . Salute .

Cos'è la bradiaritmia

SALUTE
Cos'è la bradiaritmia

(Afp)

Il cuore che rallenta, fino all'arresto cardiaco. Secondo l'autopsia effettuata oggi, potrebbe rintracciarsi in una bradiaritmia la causa della morte prematura di Davide Astori, il Capitano della Fiorentina morto improvvisamente domenica scorsa a soli 31 anni. Ma di cosa si tratta esattamente?


La bradiaritmia - spiega l'Ospedale Humanitas sul suo sito internet - è un'aritmia che si caratterizza per un disturbo nella formazione o nella conduzione dell'impulso elettrico. Le forme più frequenti sono la malattia del nodo del seno atriale o i blocchi atrio-ventricolari.

In condizioni normali, si legge ancora, l'impulso elettrico si genera nel nodo seno atriale e viene condotto attraverso gli atri e in seguito ai ventricoli mediante il nodo atrioventricolare e il sistema di conduzione intraventricolare specializzato (fascio di His). Una bradiaritmia è un disturbo nella genesi o nella conduzione dell'impulso elettrico. È inclusa quindi, spiegano gli esperti, la malattia del nodo del seno che si manifesta con basse frequenze sinusali o improvvisa assenza della genesi del battito.

I disturbi bradiaritmici, continua Humanitas, possono associarsi a sintomi come debolezza, affaticabilità, capogiro, lipotimia o sincope. Se le bradiaritmie si presentano in corso di terapia con farmaci che possono esserne responsabili, la sospensione della terapia può risolvere il problema. A seconda della sede e dell'entità del blocco, nonché alla presenza di sintomi associati, può essere indicato l'impianto di un pacemaker.

Le bradiaritmie, segnalano gli esperti di Humanitas, sono prevalentemente l'espressione di un invecchiamento del "sistema elettrico" del nostro cuore, per tale motivo non esistono programmi di prevenzione particolari. È tuttavia necessario effettuare una valutazione aritmologica qualora ci fosse una certa familiarità per difetti del battito cardiaco o fosse nota una preesistente condizione di bradicardia, concludono.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.