Cerca

New York, no vax organizzano 'morbillo-party'

SANITÀ
New York, no vax organizzano 'morbillo-party'

Immagine di repertorio (Fotogramma)

Mentre in molte zone di New York, ultima in ordine cronologico Brooklyn, è piena emergenza morbillo , alcuni genitori no vax organizzano 'morbillo-party' pur di non far vaccinare i figli. La Grande Mela sta vivendo la maggiore epidemia dal 1991,e da ottobre 2018 sono 285 i casi confermati sopratutto nel quartiere di Williamsburg.


"Le autorità sanitarie della città e in primis il sindaco Bill de Blasio hanno denunciato i gravi casi di disinformazione sul morbillo e i ripetuti episodi di morbillo-party", riporta il 'Daily Mail' online. Secondo le autorità, anche se finora non ci sono stati decessi confermati, 21 persone sono state ricoverate in ospedale e 5 sono in terapia intensiva. Secondo gli esperti, "esporre deliberatamente i bambini al morbillo è molto pericoloso: il virus può degenerare in complicazioni gravi come le infezioni batteriche, difficili da trattare, o la polmonite".

Da martedì Bill de Blasio ha dichiarato lo stato d'emergenza sanitaria e tra le altre cose ha imposto una multa a chi non riesce a provare di essere già vaccinato contro il morbillo. "Non possiamo costringere la gente a vaccinarsi in massa - ha detto - Non esiste una soluzione di forza, ma possiamo multare chi ancora rifiuta di vaccinarsi".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.