cerca CERCA
Lunedì 27 Giugno 2022
Aggiornato: 20:18
Temi caldi

Salvini: "Migranti in charter? Chiudiamo aeroporti"

07 ottobre 2018 | 11.07
LETTURA: 4 minuti

alternate text
(Afp)

"Se qualcuno, a Berlino o a Bruxelles, pensa di scaricare in Italia decine di immigrati con dei voli charter non autorizzati, sappia che non c'è e non ci sarà nessun aeroporto disponibile. Chiudiamo gli aeroporti come abbiamo chiuso i porti". Così il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, risponde alla notizia rivelata da Repubblica nei giorni scorsi: a ottobre, scrive il quotidiano, la Germania sarebbe intenzionata a mandare in Italia due charter pieni di "dublinanti", e cioè i migranti rintracciati in Paesi europei diversi da quello di primo ingresso. Secondo il giornale, il primo volo sarebbe già programmato per il 9 ottobre, ma al Viminale - spiegano - non risulta ancora niente di ufficiale.

Una versione confermata anche dal vicepremier Luigi Di Maio. "Io questa cosa dei charter con i migranti che arrivano in Italia non so chi l'abbia autorizzata sinceramente perché sui 'secondary movement', che erano il tema su cui si discuteva come Italia in Europa e che ci chiedeva la Germania, non è stato sottoscritto nessun accordo - ha spiegato il ministro del Lavoro a margine della sua visita in Basilicata - Adesso vediamo cosa accadrà ma per fare queste cose ci vogliono gli accordi".

LA REPLICA DI BERLINO - Intanto però Berlino ha negato che sia in programma un volo charter per l'Italia. "Non ci sarà nessun volo charter questa settimana", ha detto un portavoce delle autorità bavaresi responsabili per le politiche migratorie, sottolineando che la Baviera finanzia i voli per il respingimento di migranti, ma questi vengono "coordinati con la polizia federale". In alcuni casi vi sono stati agenti della polizia bavarese che hanno accompagnato questi voli, ma soltanto per farsi "un'esperienza".

Fonti dell'aeroporto di Monaco citate oggi dall'agenzia stampa Dpa, al contrario, riferivano che le autorità bavaresi starebbero pianificando per i prossimi giorni un primo volo per riportare migranti in Italia. Secondo le fonti un primo volo con diversi richiedenti asilo nigeriani sarebbe dovuto partire domani, seguito da un altro il 17 ottobre. Veniva anche riferito che a bordo del charter sarebbero saliti agenti della polizia locale bavarese.

GESTIONE MIGRANTI IN GERMANIA - Le operazioni di rimpatrio o respingimento dei migranti vengono gestite in Germania dalla polizia federale, ma negli ultimi mesi circa due dozzine di ufficiali della polizia locale della Baviera sono stati addestrati per queste operazioni. Il tema dei migranti è al centro dell'attenzione nel land tedesco dove si vota la settimana prossima per il rinnovo dell'amministrazione regionale e il partito di centro destra Csu teme di perdere consensi. Secondo dati del ministero dell'Interno tedesco, un charter con a bordo migranti respinti dalla Germania è atterrato a Milano in luglio. Nella prima metà dell'anno il ministero contava di rimandare in Italia 10.748 migranti, ma i respingimenti effettuati verso il nostro paese sono stati soltanto 1.692.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza