cerca CERCA
Martedì 18 Maggio 2021
Aggiornato: 00:25
Temi caldi

Salvini: "Orban amico Italia, ma quale fascismo"

02 aprile 2021 | 13.35
LETTURA: 1 minuti

Il leader della Lega: "Alcuni politici del Pd e di altre forze hanno usato parole disgustose e razziste nei confronti suoi e di Morawiecki"

alternate text
Foto Fotogramma

Matteo Salvini risponde alle critiche sull'incontro con il premier ungherese Viktor Orban e il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki e attacca il Partito Democratico.

"A Budapest per formare una ultradestra europea? Ma no, sono andato a parlare di vaccini", dice il leader della Lega, ospite dell'Aria che tira su La7. "Ma quale fascismo, quale populismo e nazismo in giro - replica - la politica oggi deve badare al sodo, alla salute, al lavoro e alla scuola dei ragazzi, quelli che rompono le balle, con il razzismo e con il fascismo, non hanno capito niente".

Orban e Morawiecki "sono due premier, amici dell'Italia, ma alcuni politici del Pd e di altre forze, hanno usato parole disgustose e razziste, nei loro confronti", aggiunge Salvini. "C'è - spiega - un rapporto commerciale solido, con l'Italia, ogni giorno, ad esempio in Ungheria, apre un'azienda italiana, perché ci sono tassazioni basse".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza