cerca CERCA
Martedì 15 Giugno 2021
Aggiornato: 02:18
Temi caldi

Calcio: selfie e polemiche, Roma-Lazio non finisce mai/Il punto

13 gennaio 2015 | 15.54
LETTURA: 4 minuti

Pallotta replica a Lotito: "Preferivo una foto con la sua faccia dopo il gol di Totti". Baldissoni punge e il patron biancoceleste carica: "Pensi ai conti del club". Il presidente giallorosso interviene di nuovo: "Gli spiegherò i numeri come se fosse un bambino...". E il n.1 dei biancocelesti: "Nel 2014 hai perso 38 milioni"

alternate text
Claudio Lotito e James Pallotta - INFOPHOTO

Dopo il selfie di Francesco Totti arrivano le scommesse, le repliche, i tweet, gli sfottò e le controrepliche. E il derby tra Roma e Lazio non finisce mai. A 48 ore dalla partita pareggiata 2-2 all'Olimpico, il duello si è spostato sul piano dialettico. In campo, stavolta, non i giocatori ma i dirigenti.

Claudio Lotito, presidente della Lazio, ha iniziato i tempi supplementari lunedì con le dichiarazioni a 'Un giorno da pecora': "Lo scudetto andrà alla Juve, ci scommetto la mia presidenza. Il selfie di Totti è stato inopportuno", ha detto in sostanza il numero 1 biancoceleste.

La risposta di James Pallotta, presidente della Roma, è stata affidata al profilo Twitter del club di Trigoria: "È un peccato come Lotito commenti Totti. È stato un gran momento ma avrei quasi preferito un suo selfie con la sua faccia sul gol", ha detto il presidente in un messaggio riportato in inglese e in italiano.

Tutto finito? Macché. Al Coni, per un convegno sulla giustizia sportiva, si sono ritrovati Lotito e Mauro Baldissoni, direttore generale della Roma. Il dirigente giallorosso, sollecitato dai cronisti, ha piazzato un'altra stoccata: "Scommetto sullo scudetto? No, no, alla Lazio sono esperti di scommesse... noi non ce ne intendiamo", ha detto. "C'è il rischio che se" Lotito "si gioca la presidenza anche i tifosi della Lazio faranno il tifo per la Roma", ha aggiunto facendo riferimento al rapporto non sempre idilliaco tra il popolo biancoceleste e il numero 1 della società.

La nuova replica di Lotito non si è fatta attendere. "Baldissoni ha detto che siamo esperti nel campo delle scommesse? Non voglio fare polemiche, ma vorrei dirgli di non perdere tempo dietro a queste cose e di dedicarsi invece a tenere in ordine i conti della propria società", ha detto il numero 1 della Lazio, spostando il mirino sulla situazione finanziaria dei cugini. "Se vuole può venire a Formello -ha aggiunto- così gli facciamo vedere le scommesse vinte ai fini del risanamento e dell'efficienza del nostro club".

Inevitabile una nuova riflessione sul selfie tottiano, ritenuto "inopportuno in quel contesto e in quel momento. Quello che io chiedo alle persone che hanno un alto tasso mediatico -ha proseguito il presidente- è di avere il senso della responsabilità dei propri comportamenti nei momenti opportuni. E avrei detto le stesse cose a un calciatore della Lazio, ma un mio giocatore non lo avrebbe mai fatto perché è educato e ha rispetto dei valori".

Sipario? No. Pallotta, stavolta dal sito della Roma, ha piazzato un'altra stoccata: "Lotito continua a rilasciare dichiarazioni sciocche e che denotano ignoranza intorno agli aspetti economici del nostro club". "La prossima volta che verrò a Roma sarà mia cura cercare di renderlo edotto in merito alla nostra solidità e redditività finanziaria -ha aggiunto-. Lo farò come se parlassi a un bambino, ovvero parlando lentamente e scandendo bene tutte le sillabe. Se non dovesse capirlo neanche questa volta, beh, allora rinuncerò".

E in un crescendo continuo, puntuale è arrivata un'altra controreplica al veleno di Lotito: "A parte le poco rispettose espressioni usate nei confronti di un collega, il presidente Pallotta dovrebbe rileggersi il bilancio della società da lui presieduta, approvato pochi mesi fa, e ricordarsi quindi che solo nell'arco dell'anno 2014 ha perso oltre 38milioni di euro presentando inoltre un patrimonio netto negativo consolidato di oltre 81milioni di euro", ha evidenziato il n.1 della Lazio. "Gli auguriamo pertanto che a partire dal 1 luglio 2015 sia in grado di rispettare le norme del fair play italiano, norme che -ha sottolineato- la Lazio rispetta da oltre 10 anni".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza