cerca CERCA
Sabato 02 Luglio 2022
Aggiornato: 16:24
Temi caldi

Sicilia: Palermo, intervento al viso salva bimbo marocchino di 3 anni

06 maggio 2014 | 17.31
LETTURA: 2 minuti

Palermo, 6 mag. (Adnkronos Salute) - Sta bene un bimbo marocchino di 3 anni operato all'ospedale Di Cristina di Palermo per asportare un tumore benigno nella parte posteriore del viso, tra le ossa della faccia e quelle della scatola cranica. L'intervento, durato 6 ore, è stato effettuato in 'trasferta' dall'équipe dell'Unità operativa di chirurgia maxillo-facciale del Civico. Il bambino adesso è in buone condizioni e, dopo qualche giorno in Rianimazione per il decorso post operatorio, è ora ricoverato nel Reparto di oncoematologia pediatrica dell'ospedale Civico. Per asportare il tumore è stata utilizzata una tecnica che consiste in uno "smontaggio e rimontaggio" delle ossa della faccia per arrivare in profondità fino alla neoplasia.

"Questo intervento, già di per sé complesso - sottolinea il direttore dell'Uo di chirurgia maxillo-facciale dell'Arnas Civico, Luigi Solazzo - comporta una grande difficoltà su un bimbo di 3 anni in cui le dimensioni del viso sono miniaturizzate. Abbiamo utilizzato una sofisticata tecnologia d'avanguardia, il 'Navigatore intraoperatorio Fiagon', che ha acquisito le immagini della Tac e della risonanza magnetica preoperatorie del paziente, consentendo in ogni momento dell’operazione di conoscere l'esatta posizione e i 'rapporti' con il cranio e le strutture vascolari, e di dirigere la navigazione del bisturi per asportare in sicurezza il tumore". Superato l'intervento, il bimbo tornerà a una vita normale dopo mesi difficili in cui ha dovuto affrontare una tracheotomia che gli ha garantito la sopravvivenza in attesa dell'operazione. La neoplasia, a causa delle dimensioni, gli impediva anche di respirare.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza