cerca CERCA
Venerdì 02 Dicembre 2022
Aggiornato: 10:09
Temi caldi

Siria: nuovo attacco con gas velonoso, scambi di accuse governo-opposizione

12 aprile 2014 | 18.15
LETTURA: 2 minuti

Beirut, 12 apr. - (Adnkronos/Aki) - Il regime di Damasco e le forze di opposizione si accusano a vicenda per un nuovo attacco in cui sarebbe stato utilizzato gas velenoso e che avrebbe colpito ieri il villaggio di Kfar Zeita, nella provincia centrale siriana di Hama. La tv di Stato siriana ha accusato i ''terroristi'' del Fronte al-Nusra, gruppo legato ad al-Qaeda, di aver lanciato l'attacco in cui ''due persone sono morte e oltre cento hanno riportato sintomi di soffocamento''.

Gruppi delle opposizioni, si legge sul sito web della Bbc, citano fonti mediche secondo cui a seguito di un raid aereo del regime molte persone avrebbero avuto sintomi di soffocamento e avvelenamento. Secondo Rami Abdel Rahman, direttore dell'Osservatorio siriano per i diritti umani (ong con sede a Londra legata agli attivisti delle opposizioni), ''gli aerei del regime hanno bombardato Kafr Zita con barili imbottiti di esplosivo che hanno prodotto fumo denso e forti odori e hanno causato casi di soffocamento e avvelenamento''.

Ieri la tv satellitare al-Arabiya aveva riferito di diversi casi di soffocamento a Harasta, sobborgo a nordest di Damasco, che secondo l'opposizione sarebbero stati provocati da un ''bombardamento del regime con gas velenoso''. Le notizie non possono essere verificate in modo indipendente.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza