cerca CERCA
Domenica 28 Novembre 2021
Aggiornato: 18:48
Temi caldi

Sochi 2014, c'è un oro ex aequo.

12 febbraio 2014 | 12.03
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Medaglia d'oro ex aequo nella discesa femminile ai Giochi Olimpici Invernali di Sochi. Il successo, con lo stesso tempo, è andato alla slovena Tina Maze e alla svizzera Dominique Gisin con 1.41.57. Terzo posto e medaglia di bronzo, per l'altra elvetica Lara Gut con il tempo di 1.41.67. Ottimo, anche se sfortunato, quarto posto per l'azzurra Daniela Merighetti giunta al traguardo in 1.41.84. L'azzurra si era fatta male al ginocchio nella prima prova delle discesa. Per quanto riguarda le altre italiane, è giunta 12esima Elena Fanchini (1.42.70), 14esima Verena Stuffer (1.42.75) e Nadia Fanchini 21esima (1.43.48).

La 33enne Merighetti, la cui partecipazione alla gara è rimasta in dubbio fino ad un paio di giorni fa, ha offerto una grande prestazione: è rimasta al top fino alla traversa che immetteva sullo schuss finale, la stessa dove era caduta giovedì scorso. Un errore nell'ingresso le ha fatto perdere circa mezzo secondo, fatale per pensare ad una medaglia. Maze e Gisin hanno passato invece indenne quel punto cruciale.

La Svizzera, che nel corso della stagione non aveva mai fatto meglio del settimo posto in discesa ed era a digiuno di successi nella specialità dal 2009, è la quinta elvetica ad arrivare sul podio più alto in una rassegna olimpica. La Maze diventa la prima slovena a vincere un oro nella storia degli sport invernali e a mettersi al collo tre medaglie.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza