Cerca

Lg, doppia sfida a mercato smartphone: più sicurezza con G8s, la velocità del 5G con V50

Entrambi sul mercato a giugno, obiettivo è posizionarsi come leader grazie a innovazione

ECONOMIA
Lg, doppia sfida a mercato smartphone: più sicurezza con G8s, la velocità del 5G con V50

Da una parte un nuovo modo di proteggere lo smartphone e i dati in esso contenuti, dall'altra tutta la potenza e la velocità del 5G. La coreana Lg cerca il doppio colpo sul mercato lanciando in Italia due top di gamma, G8s e V50 ThinQ, puntando a target diversi ma con davanti agli occhi lo stesso obiettivo: imporsi sul mercato come leader.


Conscia degli 'errori' del passato, Lg con il G8S non vuole replicare la sorte del modello precedente, il G7. "Un telefono molto ben bilanciato, veramente buono, ma criticato perché c'era qualcosa in cui eccelleva", racconta all'Adnkronos Raffaele Cinquegrana, product manager di Lg Italia. Con il nuovo modello, Lg ha così inserito due novità uniche: l'Hand ID e l'Air Motion. Il primo è un sistema nuovo per sbloccare il telefono, più avanzato dell'impronta digitale e del riconoscimento facciale, che mappa il sistema venoso della mano grazie agli infrarossi. Per accedere al dispositivo servirà quindi mostrare la mano al sensore anteriore, tenendola a una ventina di centimetri dallo schermo. "Si tratta di una funzionalità della quale vogliamo parlare all'utente finale, puntando molto sul discorso sicurezza. Negli smartphone oggi - dice Cinquegrana - c'è tutta la nostra vita e dobbiamo proteggere i dati. In questo modo offriamo non solo un'interfaccia avveniristica, di quelle che si vedono nei film, ma anche un sistema che migliora la sicurezza dello smartphone".

Sempre con una mano davanti al display, G8s permette di sfruttare la seconda novità, l'Air Motion. Alcune funzionalità del telefono, come la risposta a una telefonata, la regolazione del volume o la gestione della musica riprodotta dal dispositivo saranno controllabili senza toccare il display: addio problemi con le mani sporche o bagnate, i movimenti verranno riconosciuti dalla fotocamera e replicheranno il gesto come venisse toccato lo schermo. Il tutto praticamente senza lag, in tempo reale.

Previsto tutt'altro orizzonte, invece, per il v50 ThinQ, smartphone che unisce la velocità del 5G alla funzionalità della cover con display ad alta definizione integrato, così da raddoppiare lo schermo, novità unica nel suo genere e presentata nei mesi scorsi. "Attraverso questi due punti, abbiamo come obiettivo principale quello di posizionarci come leader nel 5G. Il costo di questo telefono, che arriva in Italia con l'offerta di Vodafone, è più o meno quello di uno smartphone con tecnologia 4G", spiega Cinquegrana, che non si dice preoccupato per le conseguenze della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, che sta influenzando il futuro anche della connettività 5G: "Tutto è successo da poche settimane, ci ha preso di sorpresa ma noi avevamo già pianificato tutto e non potevamo prevedere. Ma non sarà un problema".

"Chiaramente - dice ancora il Product Manager di Lg Italia - la diffusione del v50 sarà vincolata alla copertura di rete, ma sul fronte dei servizi Vodafone ha allo sviluppo decine di offerte e questo ci fa pensare che andrà tutto bene. Anche se, probabilmente, di applicazioni e nuovi modi di fruire dei servizi anche attuali se ne parlerà non tanto quest'anno, quanto nel 2020".

Approffitando dei tempi allungati per la presentazione dei futuri smartphone con schermo pieghevole, la soluzione offerta da Lg non è propriamente la stessa cosa ma avrà il pregio di essere prima sul mercato e di poter dare all'utente la possibilità di scegliere se usare il secondo display Full Hd, oppure sganciare la cover e utilizzare il classico smartphone. "Si avvicina allo stesso concetto del 'foldable', anche se non è propriamente la stessa cosa", dice Cinquegrana che conclude: "I suoi utilizzi, però, sono tanti. C'è la necessità di scrivere e nel frattempo leggere un testo di riferimento? Con due schermi non ci sarà bisogno di passare da un'app all'altra. Oppure, come già offerto da alcuni servizi in Corea del Sud, è possibile guardare una partita di calcio in streaming su uno schermo e sull'altro usufruire della funzione multicam in tempo reale".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.