Cerca

Coronavirus, Axa Italia al fianco clienti zone rosse: prorogato periodo mora

ECONOMIA
Coronavirus, Axa Italia al fianco clienti zone rosse: prorogato periodo mora

Il Gruppo assicurativo Axa Italia, in linea con il proprio impegno ad essere partner delle persone e aiutarle nei momenti più importanti della loro vita, si è da subito attivato con una serie di iniziative di tutela e protezione dei clienti residenti nelle aree colpite dal virus Covid-19. Nello specifico, come segnale di vicinanza e solidarietà, ai clienti residenti o serviti da agenzie o subagenzie o filiali di Banca Monte dei Paschi di Siena operanti nei comuni attualmente colpiti, (Vo' Euganeo, Codogno, Castiglione d'Adda, Casalpusterlengo, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castelgerundo e San Fiorano), il Gruppo ha deciso di prorogare il periodo di mora delle polizze danni, con scadenza entro il 15/03/2020, fino a 45 giorni. La proroga riguarda anche le polizze Auto di Quixa Assicurazioni, la compagnia digitale del Gruppo.


Inoltre, il gruppo ricorda che per ridurre gli spostamenti, soprattutto nelle Regioni colpite e avere continuità del servizio e la maggiore assistenza possibile, è possibile utilizzare i servizi digitali mediante l’Area Clienti e l’app My AXA, che offre la possibilità, ad esempio, di aprire un sinistro in pochi passi, vedere lo status della richiesta e monitorarne l’andamento e di rinnovare le proprie polizze direttamente online per i prodotti abilitati.

Il gruppo si è attivato fin da subito anche con numerose iniziative per i collaboratori, come l’estensione dello smart working, un canale di contatto dedicato, un presidio da parte di personale socio-sanitario per la misurazione della temperatura corporea, attraverso scanner termici. Per Axa Italia la salute delle persone è una priorità, per questo continua a monitorare le disposizioni legislative aggiornate sulla base dell’evoluzione della situazione, per poter comunicare quotidianamente le decisioni che proteggono al meglio le sue persone.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.