Home . Soldi . .

Dalla Mosella a Roma arriva 'Riesling On Tour'

Dalla Mosella a Roma arriva 'Riesling On Tour'

'Riesling On Tour' a Roma. Un evento dedicato al vitigno tedesco patrocinato da 'Der Feinschmecker', testata enogastronomica della Germania, che ha coinvolto alcuni tra i più blasonati produttori di Riesling Renano, che oggi, a Palazzo Taverna, con le loro etichette racconteranno il meglio della Mosella, del Rheingau, delle zone del Saar, del Nahe e del Meno. Un intreccio di fiumi che attraversa tutta l’area di produzione, quasi senza eccezione, e contribuisce a creare assieme alle altitudini dei vigneti un microclima e un terroir irripetibili.


Sarà possibile assaggiare liberamente le varie tipologie proposte dai produttori ai banchi di assaggio e per chi desidera approfondire il tema sono in programma due seminari tecnici guidati dall'esperto Gian Luca Mazzella.

"Fresco, vivace e al tempo stesso importante e capace di evolversi nel tempo: è questo il Riesling tedesco, considerato il signore dei vini bianchi, la quintessenza dell’eleganza e della finezza, fedele specchio della sua terra, dei suoi suoli e della passione del suo produttore sia che si tratti di un’elegante filigrana delle scoscese vigne della Mosella o un’intensa espressione del Rheingau o ancora una preziosissima raccolta gelata del Saar", sottolinea una nota degli organizzatori.

E ci sarà anche l'Italia con il Riesling 'Dr. Fischer' firmato da Martin Foradori Hofstätter, viticoltore altoatesino che ha investito anche in Germania con questo nuovo prodotto: farà conoscere, infatti, il Riesling Trocken 2014 e il Riesling Saarburger Alte Reben 2014. Quello che presenterà Martin Foradori Hofstätter è un Riesling nato da una passione che lo accompagna da sempre e che lo ha spinto a una scelta votata all’eccellenza, quella di produrre questo vino lì dove il vitigno può esprimersi al meglio: lungo il fiume Saar, affluente della Mosella.

Un sogno realizzato grazie all’incontro con l’amico Nik Weis, uno dei più blasonati vignaioli della Mosella, nonché proprietario del 'Weingut St. Urbans-Hof'. Insieme a lui e Johannes Fischer, ha preso vita il progetto di rilancio della storica cantina 'Dr. Fischer'.

"All’inizio, il Riesling era presente anche nei vigneti di famiglia - racconta Martin Foradori Hofstätter - ma non era all’altezza dei suoi cugini tedeschi, alsaziani e austriaci. Amo il Riesling e i migliori sono da sempre in Mosella, in particolare quelli cresciuti nei ripidi vigneti lungo il fiume nelle loro differenti 'Lagen' (esposizioni). Poter lavorare ora con Nik Weis e Johannes Fischer, due grandi interpreti di Riesling, è un onore per me e per la mia cantina. Un’iniziativa che per la prima volta ha fatto avvicinare con successo il mondo enologico italiano a quello tedesco".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.