Cerca

Seat e Snam insieme per il biometano

CSR
Seat e Snam insieme per il biometano

Da sinistra Andrea Ricci (Snam4Mobility), Vincenza Magliocco (Seat), Federico Vigni (Comune Rapolano Terme) e

Marco Piccini (Piccini Paolo Spa)

(FOTO ADNKRONOS)

Seat e Snam insieme per il biometano. La casa automobilistica, proprio in occasione dell'inaugurazione della prima stazione di servizio in grado di rifornire i veicoli con biometano al 100% a Rapolano Terme, in Toscana, ha presentato il nuovo modello di Seat Arona. Un’auto monofuel, con una maggiore autonomia di altre vetture presenti sul mercato, che è stata protagonista del primo rifornimento di biometano effettuato in Italia.


"Seat continua il suo sviluppo sul metano, presentiamo infatti l’Arona Tgi grazie alla quale riusciamo ad avere la gamma più ampia di vetture alimentate a metano in Europa, dalle berlina fino alle monovolume", afferma Vincenza Magliocco, Direttore Marketing Seat. "Qui a Rapolano -aggiunge- vogliamo lanciare anche i nuovi motori monofuel, con un’autonomia che si attesta intorno ai 410km per la nuova vettura, in modo da proseguire lo sviluppo della tecnologia che crediamo possa rappresentare una fetta importante del mercato del futuro".

Seat è la casa automobilistica in questo momento più attiva nella mobilità sostenibile a metano e biometano, una tipologia di veicoli sulla quale hanno deciso di puntare con una gamma rinnovata, per un futuro più sostenibile e pulito.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.