Cerca
Home . Sport .

Serie A, poker Roma a Cagliari

SPORT
Serie A, poker Roma a Cagliari

(Fotogramma /Ipa)

Roma corsara a Cagliari. La squadra di Fonseca cala il poker e si impone 4-3 sui sardi alla Sardegna Arena in una gara palpitante e conquista punti importanti per proseguire la corsa verso l’Europa soprattutto dopo il successo a valanga dell'Atalanta sul Lecce. Grazie a questo successo i giallorossi salgono a 45 punti mentre il Cagliari resta fermo a 32. Per i sardi che non vincono da 12 gare ufficiali tra campionato e coppa anche una piccola contestazione con i fischi dei suoi sostenitori. Protagonista della sfida per i giallorossi Nikola Kalinic autore di una doppietta dopo un digiuno di 14 mesi, oltre a Kluivert e Kolarov. Per i sardi doppietta di Joao Pedro, il secondo su rigore, e primo gol di Gaston Pereiro.


Per l’occasione, infatti, Fonseca, già privo di Lorenzo Pellegrini, decide di dare un turno di riposo a Dzeko e lancia Kalinic nel ruolo di centravanti. In difesa senza lo squalificato Mancini, c'è Fazio mentre a destra torna Bruno Peres, mentre in mediana trova spazio per la prima volta dal 1' Villar che prende il posto dell’acciaccato Veretout. Sul fronte opposto Maran deve rinunciare all’appiedato Nandez ma si consola con i rientri di Rog e dell’ex Nainggolan.

La Roma parte subito forte e al 5' Mkhitaryan entra in area sulla destra e calcia sul primo palo ma Olsen è attento e alza in angolo. Il Cagliari risponde poco dopo con Nainggolan che serve in area sulla sinistra Joao Pedro, ma l'attaccante scivola e consente alla difesa giallorossa di chiudersi bene. La catena di destra della Roma va molto bene con Under particolarmente ispirato. All'8' il turco lancia in area Kalinic che prova il destro rasoterra in girata sul primo palo ma Olsen è ancora attento e mette in angolo. passano due minuti e giallorossi ancora pericolosi su un angolo dalla destra di Kolarov su cui svetta Fazio, ma il colpo di testa termina a lato alla destra del portiere del Cagliari.

Al 10' incredibile tripla occasione fallita dalla Roma: Under ruba palla e va via sulla destra, arriva al limite e calcia colpendo la traversa; sulla respinta prova il sinistro Mkhitaryan che trova la respinta di Olsen, arriva in scivolata Kalinic che di destro manda la palla a fil di palo alla destra del portiere svedese grazie alla deviazione di un difensore. Al 13' ancora Under protagonista, lancia in area sulla destra Peres che calcia sul primo palo ma l'ex portiere della Roma è attento e mette ancora in angolo.

Il Cagliari cerca di alleggerire la pressione e Nainggolan serve in area sulla sinistra Pellegrini il cui sinistro sul primo palo è respinto coi pugni da Lopez. Al 28' la squadra di Maran a sorpresa passa in vantaggio: lancio di Oliva per Joao Pedro che controlla di coscia al limite e con un gran pallonetto di interno destro in diagonale infila il pallone sotto l'incrocio alla sinistra di Lopez.

La Roma reagisce subito e dopo un minuto pareggia: al 29' cross dalla sinistra di Kolarov, Pellegrini colpisce male al volo di sinistro e rimette sul primo palo per Kalinic che di testa insacca da due passi. L'attaccante torna a segnare dopo ben 14 mesi di digiuno. la squadra di Fonseca continua a premere e al 41' raddoppia: Under lancia in area sulla destra Mkhitaryan che va via a Klavan e centra basso sul primo palo per Kalinic che da due passi infila Olsen per la doppietta personale. Sul finale di primo tempo Under calcia direttamente in porta dalla destra ma Olsen è attento e allontana all'altezza del primo palo con i pugni.

La spinta della Roma non si affievolisce nella ripresa e al 51' ancora giallorossi ad un passo dal gol: Under va via sulla destra e centra Kluivert che controlla e calcia dal limite con la palla che colpisce in pieno la traversa come accaduto ad Under nel primo tempo. La Roma rischia però poco dopo su un lancio in area sulla destra per Ionita che perde l'attimo per il tiro e si fa chiudere in scivolata da Kolarov. Al 60' ancora Roma pericolosa: Kluivert va via in contropiede, entra in area e calcia di sinistro ma la palla termina oltre l'incrocio.

Al 63' Nainggolan prova il destro dalla distanza ma la conclusione è centrale e bloccata con sicurezza da Lopez. Passa un minuto e la Roma va ancora in rete: al 64' su un lancio di Kolarov, Kalinic di testa lancia in contropiede Kluivert che si presenta solo davanti a Olsen e lo infila con un preciso destro rasoterra. I giallorossi sembrano in controllo della gara e al 74' sul cross dalla sinistra di Kolarov, Under tocca per Peres che col destro dal limite manda la palla oltre la traversa. Passa un minuto però e il Cagliari riapre la gara: Gaston Pereiro riceve palla al limite e con un preciso sinistro rasoterra infila Lopez sulla destra. Fonseca cambia e inserisce Carles Perez per Under, ma è ancora Kluivert a rendersi pericoloso. Kalinic smarca in area sulla sinistra l'olandese che prova il destro rasoterra sul primo palo ma Olsen vola sulla destra e respinge.

Il gol però è solo rimandato e arriva all'81': Kolarov calcia a giro in mezzo una punizione dalla destra, Mkhitaryan in tuffo di testa non tocca il pallone ma inganna Olsen che si fa superare sulla destra, per la rete del 4-2 della Roma. Gol convalidato anche dopo un check con il Var che ha evidenziato che la posizione di Mkhitaryan era regolare. Fonseca quindi mette in campo forze fresche, Santon per Bruno Peres e Veretout per Kluivert. All'88' ancora Cagliari in avanti e su un cross dalla trequarti destra di Rog, Smalling allontana il pallone toccando prima con un braccio, per l'arbitro Di Bello è rigore dopo il controllo al Var. Dal dischetto Joao Pedro si fa respingere il penalty da Pau Lopez ma poi di testa sulla ribattuta mette in rete per il 4-3. Assalto finale del Cagliari nei 6 minuti di recupero ma solo apprensione per i giallorossi che portano a casa una importante vittoria.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.