cerca CERCA
Venerdì 30 Settembre 2022
Aggiornato: 13:22
Temi caldi

Comunicato stampa

Test antidroga del capello: perché è così sicuro?

25 marzo 2019 | 12.07
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Milano, 25 marzo 2019 - Se una sostanza (come una sostanza d’abuso e/o un suo metabolita) è rilevabile per alcune ore nel sangue ed alcuni giorni nell’urina, la stessa sostanza è rilevabile nei capelli per alcuni mesi, fino ad 1 anno, a seconda della lunghezza degli stessi. I principi attivi presenti in una droga e nell’alcool circolano nell’organismo. Quando si fa uso di una sostanza stupefacente, i metaboliti vengono trasportati dal sangue all’interno del capello, tramite le vene.
Le sostanze stupefacenti e i loro metaboliti si incorporano nella matrice cheratinica durante il processo metabolico e lì permangono per lunghi periodi di tempo. Poiché l’organismo umano tende, per sua natura, ad eliminare le tossine, questi metaboliti passano dalla parte più interna del capello verso la corteccia, non riuscendo ad andare oltre a causa della cuticola (parte più esterna del capello).
Indipendentemente dalla modalità di assunzione, le tracce delle sostanze rimangono a lungo nella struttura capillare. Solitamente il test del capello viene svolto prelevando, da zone diverse della testa, una o due ciocche di capelli per una lunghezza di 3,5 / 4 cm, a partire dalla radice, con un diametro pari a quello di una piccola cannuccia. In questo modo si scopre se la persona a cui è stato effettuato il test abbia utilizzato droghe nei 3 mesi precedenti.
Il test indaga l'eventuale assunzione della sostanza in un arco di tempo direttamente proporzionale alla lunghezza del capello. Considerando che i capelli crescono circa un centimetro al mese, una ciocca di 12 cm può rivelare il consumo di una sostanza nell’arco di un anno ed è proprio questo aspetto a rendere questo tipo di analisi uno dei droga test più attendibili.

Il test del capello permette di individuare l’abuso di alcool e diverse sostanze stupefacenti:
•Amfetamine (Amfetamina, Metamfetamina, MDMA, MDE, MDA)
•Benzodiazepine (Diazepam, Nordazepam, Oxazepam, Flunitrazepam, 7-Amino-Flunitrazepam, Bromazepam, Alprazolam, Lorazepam)
•Cannabinoidi
•Cocaina
•Oppiacei (Diacetilmorfina (Eroina), 6-MAM. Codeina, Diidrocodeina (DHC), Morfina, Metadone, EDDP
•Ketamina.

Il test antidroga del capello è sicuro al 100% e nessuna tintura o sostanza contenuta negli shampoo è in grado di minare o sballare il risultato del test. Ecco perché questo tipo di test è un’analisi così sicura ed è la scelta più richiesta, in ambito forense e non solo: non esiste nessuna possibilità di alterazione del campione, né volontaria, né involontaria.

INFO E CONTATTI
Sito web: https://quarisdrogatest.it/
Referente: dott. Massimo Scarpetta
Telefono: 02.80889925 – 347.8514987

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza