cerca CERCA
Giovedì 18 Agosto 2022
Aggiornato: 22:13
Temi caldi

Comunicato stampa

Trading online, consigli per farlo in sicurezza nel 2022

28 dicembre 2021 | 16.30
LETTURA: 3 minuti

Milano, 28 Dicembre 2021. Per chi è alla ricerca di investimenti per mettere al sicuro i propri risparmi, il 2022 potrebbe essere un anno particolarmente interessante, indicato da molti come (si spera) quello della ripresa dopo una lunga scia negativa, figlia della pandemia di Covid 19 i cui strascichi negativi sui mercati ancora si avvertono.

Come sempre quando un anno finisce e uno nuovo inizia si cerca di buttare un occhio su un orizzonte temporale a lungo termie per capire quali sono le novità, quali potrebbero essere gli strumenti finanziari più interessanti da valutare. Per il 2022 gli analisti pongono l’attenzione in particolare su alcuni settori di mercato da tenere d'occhio, tra i quali petrolio, oro, automobili, servizi e mattone.

Tra gli strumenti più interessanti per investite i propri soldi c’è l’ormai immancabile trading online; una modalità che ha preso piede da qualche anno e che prevede il ricorso alle piattaforme multimediali della rete per investire sui principali mercati. Uno strumento che si muove in chiaroscuro, tra luci ed ombre, e ormai, nel 2022, dovrebbe essere chiaro a tutti che per approcciarsi al trading occorrono determinate accortezze fondamentali.

I consigli per investire nel trading online

Vediamo quali sono queste principali accortezze seguendo i consigli presenti sul sito di riferimento Comefaretradingonline.com. L’approccio è semplice, tutto quello che serve è un pc (o uno smartphone) tramite il quale accedere alla rete internet anche di casa propria: una volta fatto questo passaggio, ci si deve registrare ad una piattaforma di intermediazione, un broker online, che consente di utilizzare un software per avere accesso ai principali mercati.

L’aspetto interessante è dato dal fatto che, con il passare degli anni, il novero di strumenti finanziari sui quali si può investire tramite trading online si è enormemente ampliato arrivando a comprendere asset relativamente nuovi o comunque poco noti un tempo al grande pubblico (come il forex) ad altri del tutto tradizionali, si veda l’esempio delle azioni (oggi è possibile investire in Borsa direttamente dal web).

La fase di trading vera e propria è, quindi, a portata di mano, ma si dovrebbe avere l’accortezza di iniziare a sperimentarla solo quando ci si sentirà sufficientemente pronti, facendola quindi precedere da un periodo di formazione e sperimentazione sui mercati.

Dalla analisi dei mercati all’investimento demo

Studio dei grafici, approfondimenti, analisi di quella che è la situazione in quel preciso momento storico e politico (la politica influisce direttamente sull’economia, ancor più sul trading online che è maggiormente volatile). Tutto questo rappresenta la base che può poi essere rafforzata da un periodo di sperimentazione dello strumento trading online, da effettuarsi attraverso il ricorso ad una piattaforma demo, per iniziare a fare pratica con investimenti che simulano il mercato vero ma che vengono portati a termine con soldi non reali.

Sempre in questa fase, attenzione alle (fantomatiche) strategie vincenti, che vengono diffuse o, peggio ancora, vendute, sul web da qualche sedicente esperto di trading. Gli investimenti, tutti, presentano sempre un fattore di imponderabile, tradotto nessuno può sintetizzare una strategia sicuramente vincente; e se mai ve ne fosse uno, nessuno la venderebbe sul web ad altri.

Consigli per il 2022

Studiare e sperimentare in prima persona, quindi, resta l’approccio migliore da portare avanti, per entrare sui mercati solo quando si sente di avere una buona base di partenza ed evitando comunque di investire cifre troppo alte. Va sempre ricordato che il trading online è uno strumento molto volatile, difficile da prevedere, che può portare guadagni così come perdite nel giro di qualche minuto.

Per alcuni questa è un’opportunità, per altri deve essere da monito, soprattutto in un periodo storico come quello che stiamo vivendo, con il nuovo ceppo di coronavirus, la variante Omicron, che ha gettato una nuova ombra sulla ripresa economica globale e con un'elevata inflazione che ormai caratterizza i mercati da mesi.

Responsabilità editoriale

TiLinko – Img Solutions srl

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza