cerca CERCA
Martedì 07 Dicembre 2021
Aggiornato: 19:43
Temi caldi

Tris al Barcellona e il Clasico è del Real

25 ottobre 2014 | 20.13
LETTURA: 3 minuti

I blancos vincono per 3-1 in rimonta, -1 in classifica rispetto ai catalani: la Liga resta aperta

alternate text
Cristiano Ronaldo (Foto Xinhua)

Il Real Madrid cala il tris in rimonta, si prende il Clasico e tiene aperta la Liga. I blancos battono il Barcellona per 3-1 nel big match della nona giornata e con 21 punti si portano ad una sola lunghezza dai catalani, che domani potrebbero essere raggiunti in vetta dal Siviglia.

La supersfida del Santiago Bernabeu non delude le attese: spettacolo dal calcio d'inizio, emozioni a raffica e la consueta pioggia di gol. La prima rete arriva dopo meno di 200 secondi e rischia di avere un impatto devastante su match e campionato. Il Real sonnecchia mentre Neymar riceve palla al vertice sinistro dell'area, si accentra e fulmina Casillas con un destro chirurgico: 1-0 al 3' per gli uomini di Luis Enrique.

Il match si infiamma immediatamente, nessuno toglie la gamba nei contrasti e non bisogna sorprendersi se le prime due ammonizioni vengono rimediate da Messi e Neymar. La reazione della formazione di Ancelotti è veemente e produce subito l'assedio alla porta catalana. Benzema al 10' trova il tempo per il colpo di testa perfetto: traversa piena. Dall'altra parte, al 22' si accende Suarez. L'uruguayano, al primo match dopo la squalifica per il morso mondiale rifilato a Chiellini, da destra offre una palla d'oro a Messi: l'argentino, poco ispirato, tocca debolmente e Casillas rimedia in extremis.

Dall'altra parte, il Real spinge con poca lucidità ma al 33' sfrutta il patatrac di Piqué. Il difensore scivola sul cross bass di Marcelo, fallo di mano e rigore. Dal dischetto, Ronaldo non sbaglia: Bravo da una parte, palla dall'altra e 1-1 con il primo gol incassato dal Barcellona nella Liga. L'equilibrio salta all'inizio della ripresa, per merito di Pepe. Il difensore azzecca lo stacco sul corner da destra, Bravo è battuto e il Real è avanti 2-1 al 50'.

Il Barcellona accusa il colpo e al 60' confeziona un disastro: Rakitic calcia male un corner, Iniesta sbaglia in copertura e innesca il contropiede blanco. Isco avvia la manovra che consente a Benzema di fare centro con un rasoterra chirurgico: 3-1. Gli azulgrana provano a tornare in carreggiata, ma avrebbero bisogno del miglior Messi. L'argentino latita e Neymar, isolato dopo la sostituzione di Suarez, non punge. Il Barcellona si sfilaccia e concede spazi alle ripartenze dei padroni di casa. Il Real sbaglia più volte l'ultimo passaggio e non assesta il colpo del definitivo ko, ma nella propria area non concede nulla nell'ultima porzione di gara: 3-1.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza