cerca CERCA
Giovedì 19 Maggio 2022
Aggiornato: 07:03
Temi caldi

Usa: Washington, record omicidi nei primi mesi del 2014

24 febbraio 2014 | 20.36
LETTURA: 2 minuti

Omicidi in rapida ascesa a Washington, la Capitale degli Stati Uniti. A lanciare l'allarme sulle pagine del Washington Post sono i residenti dei quartieri piu' poveri e le forze di polizia: da meta' gennaio all'inizio di febbraio, cioe' in appena 23 giorni, sono gia' stati consumati in pieno giorno otto omicidi. La nuova ondata di violenza - secondo quanto riporta il giornale - ha provocato il doppio delle vittime registrate nello stesso periodo l'anno scorso, interrompendo drasticamente un decennio ''virtuoso'' culminato nel 2012, con il numero piu' basso di omicidi annuali ('solo' 88) compiuti nella Capitale negli ultimi cinquant'anni.

Tre delle otto vittime - riferisce sempre il giornale - avevano gia' avuto precedenti ma a fare scalpore e' stata soprattutto la sparatoria avvenuta in un centro abitato a sud-est della Capitale, nel giorno di San Valentino, alle 3 del pomeriggio, che ha lasciato senza vita una bimba di 8 anni, Makayala Darden.

Washington, tristemente nota come ''la Capitale degli omicidi'' negli anni '90, ha raggiunto il picco nel 1991 con un totale di 479 delitti. Anche se il bollettino inizio' da allora ad assottigliarsi, i recenti omicidi confermano che la criminalita' resta molto concentrata nei quartieri piu' poveri del sud-est, in particolare nell'area di Anacostia, territori dove fino ad oggi si sono consumati oltre un quarto degli omicidi totali.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza