cerca CERCA
Domenica 26 Settembre 2021
Aggiornato: 21:36
Temi caldi

Vaccini Campania, De Luca: "Zero meriti commissario, da Stato solo banchi"

03 giugno 2021 | 13.57
LETTURA: 2 minuti

"Penso che il contributo arrivato dallo Stato italiano rispetto alla pandemia sia stato totalmente negativo"

alternate text
- (Fotogramma)

"Vedo che anche nel mondo dell'informazione - ha aggiunto De Luca - circola oggi questa esaltazione del commissariamento. Lo Stato italiano ha regalato ai cittadini italiani solo due cose: i banchi a rotelle e le primule, che non si sono fatte grazie all'iniziativa del sottoscritto. Circa 6 mesi fa, c'era ancora Arcuri commissario, chiesero alla Conferenza delle regioni la nomina di un rappresentante delle Regioni nella commissione aggiudicatrice delle primule. Mi sono alzato per chiedere che le Regioni non dessero nessun nome e la responsabilità se l'assumesse completamente il Governo. Il Governo ha avuto un solo merito, avere una linea di prudenza".

De Luca è tornato poi ad attaccare il commissario per l'emergenza Covid: "Il merito del commissariamento è zero, perché tutto quello che si è fatto è in capo alle Regioni e specificamente al personale medico. Sarebbe bene dire che il lavoro che fa il commissariamento è di distribuzione, cioè quello che fa Amazon. Se avessero deciso di utilizzare hub regionali avremmo fatto prima e meglio". Inoltre, ha proseguito De Luca, "le indicazioni che vengono da Roma sono il più delle volte generatrici solo di confusione e incertezza.

A volte - ha proseguito De Luca - abbiamo ordinanze che ci dicono date priorità al personale delle forze armate, poi si dimenticano di mettere il personale della penitenziaria e abbiamo la seconda ordinanza, poi un'ordinanza che ci dice di privilegiare il personale scolastico, poi ci dicono di vaccinare per fasce d'età, poi ci dicono di riprendere il personale scolastico. Se si stessero a casa sarebbe meglio, per la nostra salute e per la tranquillità dei cittadini".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza