cerca CERCA
Giovedì 25 Febbraio 2021
Aggiornato: 01:01
Temi caldi

Vaccino Covid, Dadone: "No obbligo per dipendenti pubblici"

28 dicembre 2020 | 13.32
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Fotogramma
Roma, 28 dic. (Adnkronos)

"Non sono grande appassionata dell'obbligo in campo vaccinale, il governo si è raccomandato e penso che una raccomandazione forte sia il modo migliore per raggiungere l'immunità di gregge". Lo ha affermato il ministro per la Pa Fabiana Dadone replicando a distanza alla sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa per la quale invece l'obbligatorietà" del vaccino anti-Covid dovrebbe essere una pre condizione per chi lavora nel settore pubblico. "Un metodo coercitivo è assurdo", ha aggiunto intervistata a 'L'aria che tira' su La 7.

"Io credo soltanto che ironizzare a volte su delle polemiche incredibili sia un modo molto intelligente per riuscire a sgonfiare la polemica", ha poi replicato la ministra su quanto detto dal fondatore del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo che in un post ha spiegato che vorrebbe vaccinarsi con una 'siringata unica' con un mix di vaccini da quello russo a quello cinese fino a quello italiano. "Usciamo da un anno molto complesso con 70 mila cittadini uccisi dal covid e che oggi si discuta su come obbligare alla vaccinazione, lo trovo un modo assurdo di affrontare la situazione". "Ho apprezzato la battuta di Grillo perché amo le persone che sanno ironizzare". ha ribadito Dadone.

ZAMPA - "Credo che l'obbligatorietà" del vaccino anti-Covid "possa essere una precondizione per chi lavora nel" settore "pubblico", la posizione espressa da Zampa, intervenuta ad 'Agorà' su Rai 3. "Credo che debba essere una precondizione per chi lavora nel pubblico. Se dovessimo renderci conto che c’è un rifiuto che non si riesce a superare, io penso che nel pubblico non si possa lavorare", dice. "Non si può stare in una Rsa, dove si dovrebbe lavorare per la salute delle persone ospitate, e mettere a rischio la loro vita. Il nostro paese ha deciso che i bambini, se non sono vaccinati, non possono andare nelle scuole pubbliche. Non credo che possa non valere per i medici, per gli operatori sanitari, per gli insegnanti", aggiunge.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza