cerca CERCA
Giovedì 07 Luglio 2022
Aggiornato: 21:24
Temi caldi

Veneto: Garanzia giovani, occupati 30 mila iscritti

01 luglio 2016 | 10.37
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Con 42.206 Patti di servizio stipulati, il Veneto si conferma la Regione italiana con la più alta percentuale di giovani presi in carico sul totale delle adesioni effettive (98%). Secondo il report di Monitoraggio di Garanzia Giovani Veneto, a cura di Regione del Veneto e Veneto Lavoro, con dati aggiornati al 31 maggio 2016, gli iscritti hanno superato i 64 mila, di cui quasi la metà risulta tuttora occupata o in tirocinio.

"Nonostante ci si avvicini al raggiungimento della quota di potenziali destinatari - commenta l'assessore regionale al Lavoro e alla formazione, Elena Donazzan - migliaia di giovani sotto i 30 anni, che non studiano e non lavorano, continuano ogni mese a registrarsi Garanzia Giovani Veneto, dimostrando interesse e fiducia nel Programma loro dedicato. La totalità dei giovani coinvolti, in pratica, ha già sottoscritto il Patto di servizio, il che lascia intendere che la Rete di Youth Corner privati e soprattutto pubblici costruita sul territorio sotto la 'regia' della Regione si sta rivelando efficiente e in grado di dare risposte tempestive".

Dei 29.480 giovani occupati, la metà ha un contratto di apprendistato o a tempo determinato, il 19% un contratto a tempo indeterminato, che dopo i picchi di inizio 2016 è tornato a scendere, l’11% un contratto di somministrazione e il 15% è impegnato in un’attività di tirocinio. Le assunzioni che hanno beneficiato del bonus occupazionale risultano 3.171. Più di 10 mila i giovani con un'attività attualmente in corso tra quelle previste dal Programma, quali orientamento specialistico, percorsi di formazione, accompagnamento al lavoro e tirocini.

"I dati ci dicono che 36 mila giovani hanno avuto almeno un’occasione di lavoro dopo l’adesione - prosegue l'assessore regionale - e che molti di loro risultano tuttora occupati o in tirocinio; numeri incoraggianti che devono spingere a fare ancora di più, anche attraverso un maggior coinvolgimento delle imprese, l’attivazione di percorsi di autoimpiego e autoimprenditorialità cui stiamo dedicando e dedicheremo un’attenzione sempre maggiore, e metodologie innovative di incontro tra giovani e aziende".

Tra queste ultime, anche quest’anno abbiamo riproposto i Boot Camp for The Job, circuiti di outdoor training in cui i ragazzi iscritti a Garanzia Giovani Veneto, appositamente selezionati sulla base dei fabbisogni professionali delle aziende, possono testare e mettere in mostra le proprie competenze trasversali, mentre i referenti aziendali possono valutare le soft skills dei potenziali candidati, difficilmente osservabili in contesti più formali. Quest’anno i Boot Camp sono dedicati a quattro aree tematiche: Industrie creative, Sistema Moda, Sistema Casa e Manifattura Smart e il prossimo appuntamento sarà il 18 luglio a Treviso con le aziende venete del settore moda.

"La Regione proseguirà il proprio impegno verso i giovani, che non sono però la sola categoria cui prestare attenzione: proprio per questo il Veneto ha lanciato il nuovo programma regionale Garanzia Adulti, costruito proprio sul modello di Garanzia Giovani, che si conferma così esempio virtuoso, ma dedicato ai disoccupati over 50", conclude la referente regionale alle politiche della formazione e del lavoro.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza