cerca CERCA
Lunedì 05 Dicembre 2022
Aggiornato: 15:52
Temi caldi

Venti forti e maltempo in arrivo, rischio alluvione in Liguria e Piemonte

03 novembre 2014 | 11.07
LETTURA: 3 minuti

Secondo i dati diffusi da 'ilmeteo.it', una bassa pressione proveniente dalla Spagna provocherà precipitazioni ad alto rischio anche nella zone di Alpi, Prealpi, Toscana, Lazio e Sicilia. Il direttore Sanò: "Piogge, temporali e nubifragi su gran parte dell'Italia". Neve sulle Alpi sopra i 1.700 metri. Miglioramento generale atteso per il weekend

alternate text

Il maltempo si prepara a colpire l'Italia. E' infatti "confermato l'arrivo di una forte ondata" di piogge, come annunciato cinque giorni fa, "con intensi nubifragi e alto rischio alluvionale per la Liguria, il Piemonte, le Alpi, Prealpi e poi la Toscana, il Lazio e infine la Sicilia".

Nella notte tra lunedì e martedì, sottolinea una nota de 'ilmeteo.it', una bassa pressione proveniente dalla Spagna richiamerà forti venti meridionali sull'Italia "i quali, attraversando il mar Tirreno, si caricheranno di piogge che andranno a cozzare contro le Alpi e Prealpi del Nord, scaricando ingenti quantità d'acqua su Liguria, Piemonte e rilievi settentrionali". Neve sulle Alpi sopra i 1.700 metri.

"Il maltempo - spiega il direttore de 'ilmeteo.it' Antonio Sanò - si porterà diffuso nella giornata di mercoledì al nordest, su tutta la Toscana e il Lazio, ancora con pericolo di forti nubifragi e alto rischio alluvionale. Per finire le piogge raggiungeranno anche la Sicilia e tutte le zone ioniche. Attenzione a tutte queste zone per l'alto rischio di dissesti idrogeologici, esondazioni di torrenti e fiumi, allagamenti in paesi e città".

"Questa forte perturbazione - sottolinea Sanò - ci terrà compagnia per quasi tutta la settimana con piogge diffuse che dal nord si porteranno al sud entro giovedì e venerdì. Un miglioramento generale è atteso proprio per il weekend".

A Genova, colpita il 9 e 10 ottobre scorso da un'alluvione che ha causato la morte di una persona e danni per almeno 250 milioni sul suo territorio provinciale, sono già scattati i controlli nelle zone a rischio. La Protezione Civile regionale fa sapere che l'Allerta 1 durerà fino alle 23.59 di mercoledì. ''Teniamo sotto controllo - dichiara all'Adnkronos l'assessore comunale alla Protezione Civile Giovanni Crivello - in particolare le zone già colpite e 48 'somme urgenze'. Abbiamo disposto l'aumento delle pattuglie di polizia municipale per tutto il periodo dello stato di allerta, con l'attivazione del presidio territoriale, insieme alle squadre di volontari di protezione civile. Comune, Municipi, Aster, Amiu e Amt hanno attivato i piani di emergenza previsti''. Chiusi parchi comunali e cimiteri. Chiusa la scuola media Govi e vietata la permanenza in alcuni alloggi giudicati a rischio allagamento.

In vista della perturbazione che colpirà gran parte dell'Italia, questa mattina si è riunito il Comitato operativo della Protezione civile, presieduto dal prefetto Franco Gabrielli per fare un punto preventivo sulla preparazione dell'intero sistema nazionale.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza