cerca CERCA
Giovedì 01 Dicembre 2022
Aggiornato: 09:38
Temi caldi

Volvo Cars sviluppa il primo sistema radar per l’abitacolo

30 settembre 2022 | 10.33
LETTURA: 1 minuti

alternate text

Volvo Cars ha sviluppato il primissimo radar per l’abitacolo in grado di rilevare movimenti appena percettibili quali ad esempio il respiro di un bambino che dorme.

È dotato di una sensibilità e accuratezza tale da rilevare ogni minimo spostamento su scala inferiore al millimetro, il radar firmato Volvo Cars sarà incluso nella dotazione standard del nuovo SUV elettrico EX90.

Progettato per prevenire ed evitare un tragico fenomeno che purtroppo è diventato reale per tante famiglie, questo utile dispositivo di sicurezza attivo è stato presentato in anteprima dal Marchio automobilistico svedese.

Volvo EX90 con radar interno.

Secondo una recente statistica condotta dal governo americano, dal 1998 a oggi, sono oltre 900 i bambini morti negli Stati Uniti perché dimenticati in auto in condizioni di temperature particolarmente elevati, situazione questa che ha provocato per la maggior parte, dei decessi causati dal surriscaldamento dell’abitacolo.

Il radar presente nell’equipaggiamento di serie vuole appunto evitare che nessuno venga dimenticato o abbandonato.

Lotta Jakobsson tecnico esperto in prevenzione degli infortuni:Nessuno decide di distrarsi o di essere stanco, ma sappiamo che succede.Siamo tutti essere umani e la distrazione fa parte della vita. Con l’aiuto di una tecnologia all’avanguardia, possiamo assistervi quando non siete al meglio e aiutarvi a non lasciare in auto accidentalmente membri della famiglia o animali domestici”.

Il radar funziona e si attiva automaticamente tutte le volte che si cerca di bloccare le portiere della vettura, il sistema di climatizzazione della vettura resta attivo se vengono rilevate persone o animali a bordo, in modo da ridurre il rischio di ipotermia o di colpi di calore.

La nuova Volvo EX90 sarà presentata il prossimo 9 novembre.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza